Arte, la Metamorfosi secondo Antonyshev

Il pittore russo espone le sue opere dedicate a Monopoli e San Pietroburgo, due città sul mare, dal 17 al 30 aprile 2015 al Castello Carlo V di Monopoli (Bari)
 
 La locandina della mostra

Si intitola “Metamorfosi. Due città sul mare” la nuova mostra del pittore russo Ian Antonyshev, organizzata al Castello Carlo V di Monopoli (Bari) dal 17 al 30 aprile 2015. Dedicata a Monopoli e a San Pietroburgo, la mostra racconta la città come “una creatura vivente”, che “prima si trasforma in pesce, poi in donna nuda, ma non muore mai, non si ferma mai”. Questo mondo - ha commentato N. Sokolova del giornale La Vita di Kolomna -, avvolge e attira lo spettatore in un'altra fantastica realtà, dove c'è la vera felicità, la vera vita”. 

I suoi lavori ruotano attorno a composizioni di architettura urbana, tanto fantastiche quanto complesse, che generano un bizzarro intreccio tra architettura classica italiana e russa.

Nato a Leningrado nel 1965, Antonyshev è un pittore molto quotato in Russia tanto che i suoi quadri sono stati acquisiti direttamente dal Ministero della Cultura russo. 

Durante la sua carriera Antonyshev ha esposto anche a Firenze, Perugia, Arezzo, Hannover e Bruges.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta