A Venezia si respira aria dell'Est con la Missione culturale russa

In concomitanza con il Carnevale, il capoluogo veneto ospita incontri, concerti e manifestazioni per unire i due popoli

Dal 2006, anno della sua prima edizione, la Missione culturale russa a Venezia non ha fatto che crescere. E oggi, in occasione del nuovo appuntamento che si rinnova in concomitanza con il Carnevale, la manifestazione si allarga, coinvolgendo anche altre città. Per la prima volta infatti gli eventi usciranno dai confini del capoluogo veneto, per toccare anche altre località limitrofe, come Asiago e Pordenone.

Tra i protagonisti della manifestazione ci sarà la Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania: questa repubblica autonoma della Federazione Russa, situata nel Caucaso del nord, si farà conoscere al pubblico italiano con i concerti del Complesso statale accademico di danza “Alan”, insignito dell’ordine dell’Amicizia tra i popoli. Le esibizioni si terranno il 16 febbraio 2015 al Teatro Giuseppe Verdi di Pordenone, il 18 febbraio al Teatro Goldoni di Venezia e il 20 febbraio al Teatro Millepini di Asiago. 

Il 15 febbraio nelle sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia si terrà la tradizionale serata di gala con cena, che include la mostra dei costumi nazionali dei popoli del Caucaso, intitolata “Il nuovo tempo dell’arte antica” della Casa di Moda “Isolda”, diretta dall’artista osseta Isolda Gogichaeva.

L’Accademia dei giovani cantanti del Teatro Mariinskij, sotto la direzione dell’artista del popolo della Russia e della Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania, Larissa Gergieva, presenterà i giovani cantanti che vantano onorificenze della Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania. Come vuole la tradizione, nel corso della serata si svolgerà una lotteria di beneficenza a sostegno dei giovani pittori ed artisti, membri dell’Accademia itinerante internazionale delle arti. I premi in palio verranno offerti dai partner che collaborano al progetto.

Nell’ambito dell’evento sono previste anche due mostre, tratte dalle collezioni del Museo statale centrale della storia contemporanea della Russia: una mostra di manifesti e cartoline satiriche del periodo della Prima guerra mondiale, “Mobilitazione dell’arte”, e un’esposizione dal titolo “Uomini e destini. La Russia nella Prima guerra mondiale”, inaugurata nel dicembre scorso al Museo Le Carceri di Asiago, aperta fino al 15 marzo 2015.

Ad Asiago poi si svolgeranno le tradizionali giornate del cinema. Dal 14 al 22 febbraio 2015 al Cinema Grillo Parlante e al Cinema Lux di Asiago saranno proiettati “La Tigre bianca” di K. Shakhnazarov, “L’Ammiraglio” di A. Kravčuk, “I nostri” di D. Meskhiev, “Hipsters” di V. Todorovkij e il cartone animato di M. Svešnikov e V. Barb’e “La Regina delle nevi”.

La Missione culturale russa, inserita nel Forum delle società civili russo-italiano “Dialogo. Italia–Russia”, è organizzata dal Ministero della Cultura della Federazione Russa, dal Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, dalla Fondazione russa della Cultura, dalla Direzione dei programmi internazionali, dall’Associazione “Venezia–Russia”, dal Comune di Venezia, dal Governo della Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania, dalla Fondazione di beneficenza pubblica interregionale a sostegno dei giovani artisti e da “Aeroflot – linee aeree russe”, compagnia aerea ufficiale del progetto. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta