Quei mecenati che hanno reso grande il patrimonio culturale russo

Una mostra a Roma rende omaggio al lavoro di quelle persone che diedero sostegno alle attività artistiche e culturali del paese. L’esposizione verrà inaugurata il 17 dicembre 2014

Il 17 dicembre 2014 alle 19 nella sede del Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma verrà inaugurata una mostra organizzata dai membri della società dei mercanti e degli imprenditori, dedicata a eminenti imprenditori russi che hanno contribuito attivamente allo sviluppo del patrimonio culturale nazionale.

Il mecenatismo, inteso come sostegno ad attività artistiche e culturali da parte di personaggi di grande rilevanza sociale, ha cominciato a guadagnare popolarità in Russia a partire dal XVIII secolo ed ha raggiunto il suo apice nella seconda metà del XIX secolo grazie agli sforzi di importanti commercianti e imprenditori. Il noto storico M. Pogodin nel 1856 scrisse: “I nostri commercianti non tengono conto delle loro opere filantropiche e così facendo privano la nostra storia delle sue pagine più belle. Se contiamo soltanto le opere di beneficenza del corrente secolo, verrà fuori un numero tale da suscitare ammirazione di tutta l’Europa”.

L’esposizione è stata realizzata con il sostegno dei membri del Consorzio e dei discendenti dei mecenati e benefattori i quali hanno fornito materiali preziosi ed originali dagli archivi di famiglia. Questa iniziativa fa parte di tanti eventi in programma per l’Anno delle Cultura nella Federazione Russa.

La mostra resterà aperta fino al 19 dicembre 2014.

Per maggiori informazioni:

Centro Russo di Scienza e Cultura
Piazza Benedetto Cairoli, 6 - Roma
Tel.: + 39.06.88816333
Fax: + 39.06.68300982
E-mail: info@centroculturalerusso.it
http://ita.rs.gov.ru/  

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta