Serata di Gala a Milano con i Teatri Bolshoj e Mariinskij

Venerdì 19 settembre le stelle dei Teatri Bolshoj di Mosca e Mariinskij di San Pietroburgo si esibiscono sul palcoscenico del Teatro Strehler in occasione della Serata di Gala promossa dal Ministero russo della Cultura per il Forum Bilaterale sul Turismo italo-russo

Un grande evento di danza e musica con i migliori artisti del panorama contemporaneo. Promosso dal Ministero della Cultura della Federazione Russa per il Forum Bilaterale sul Turismo italo-russo, il 19 settembre 2014 alle 19.15 al Piccolo Teatro Strehler di Milano si terrà la Serata di Gala con i Teatri Bolshoj e Mariinskij.

In scena un parterre di straordinarie star di fama mondiale: dal Bolshoi di Mosca Eugenia Obratzova, prima ballerina, danzerà sulle note di Ciaikovskij, Anna Tikhomirova, prima solista, e Artem Ovcharenco, principal, si esibiranno su musiche di Daniel Ober e su musiche popolari; dal Mariinskij Kristina Shapran, prima solista, danza la celebre Morte del Cigno su musiche di Saint-Saëns e con Timur Askerov, primo solista, si esibirà in "pas de deux" da Giselle; dal Mikhailovsky Theatre, la ballerina Anzhelina Vorontsova e il principal Leonid Sarafanov eseguono "pas de deux" dal Corsaro, musica di Riccardo Drigo, coreografia di Marius Petipa. 

I momenti musicali sono affidati alla Russian horn orchestra, formazione di 25 elementi del Conservatorio di San Pietroburgo, fondata da Sergey Polyanichko, che esegue brani di Bach, Albinoni, Handel, Mozart, Ravel, Rachmaninov, Shostakovich e Khachaturian; alla ethno band Ayarhaan e alle sue melodie popolari in chiave contemporanea; al gruppo BIS-QUIT, simbolo di San Pietroburgo, con un repertorio di musica popolare da tutto il mondo (tango, latino, jazz) unito al folk russo; al duo di fisarmonicisti Vasily e Arseny Kirykhi e ad Oleg Minakov, virtuoso del flauto di pan.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti con prenotazione inviando una mail a comunicazione@piccoloteatromilano.it, indicando nell’oggetto Serata di Gala 19 settembre.

Per maggiori informazioni:
www.piccoloteatro.org

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta