A Ortona l'autunno si arricchisce di eventi russi in previsione del gemellaggio con Volgograd

Mostre, convegni e rassegne cinematografiche: dal 12 ottobre 2013 fino a dicembre 2013 la città abruzzese farà da cornice agli appuntamenti che precederanno la firma del documento

La città di Ortona (Chieti) e la russa Volgograd saranno presto unite da un gemellaggio. In attesa della sigla del documento, che avverrà a dicembre 2013, già dal mese di ottobre 2013 il comune abruzzese ospiterà una serie di eventi per rendere omaggio alla Russia e per ricordare il legame che unisce le due realtà, avvicinate dai tragici eventi che segnarono le comunità locali durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nelle sale del Palazzo Farnese, residenza cinquecentesca di Margherita d’Austria, a pochi metri dal Museo della battaglia, dal 12 ottobre al 14 novembre 2013 verrà allestita una mostra fotografica, organizzata in prima nazionale, dedicata alla battaglia di Stalingrado. L’inaugurazione si terrà il 13 ottobre 2013 alle 12.

Il 13 ottobre 2013 alle 9, poi, il Sacrario delle vittime civili della seconda guerra mondiale posto all’interno del cimitero comunale ospiterà un momento di raccoglimento. Nella cattedrale cittadina, alle 11, verrà quindi celebrata una messa solenne celebrata congiuntamente con rito cattolico e ortodosso in memoria dei caduti delle due battaglie.

Successivamente verranno organizzati degli incontri nella biblioteca comunale, una rassegna sul cinema russo, una giornata formativa riservata alle scuole primarie e secondarie, che arricchiranno le celebrazioni del 70mo anniversario della Liberazione di Ortona.

Il 12 ottobre 2013 alle 9 al Teatro Tosti si terrà inoltre il seminario scientifico “Stalingrado: il sacrificio che liberò il mondo” dedicato per l’appunto alla battaglia di Stalingrado. All’incontro parteciperanno la Facoltà di Storia dell’Università d’Abruzzo, l’Università di Volgograd, studiosi italiani e russi, il direttore del Museo Panorama della Battaglia di Stalingrado e alcuni familiari dei reduci che hanno combattuto in quel periodo. La partecipazione al simposio è gratuita e fornirà 0,25 crediti formativi per gli studenti universitari che si registreranno durante il seminario.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta