Il Manifesto del Significativismo in Russia

Arriva a San Pietroburgo, dal 25 aprile al 23 giugno 2013, la mostra-evento realizzata da cinque artisti italiani

"Ovunque mondo, ovunque arte". Viene presentata così, con questo inno all'arte, la performance artistica Made in Italy che dal 25 aprile al 23 giugno 2013 farà tappa a San Pietroburgo, nella Rizzordi Foundation (Kurland Street, 49). Cinque artisti italiani, le cui creazioni sono state esposte nei musei di tutto il mondo, daranno vita al "Manifesto del Significativismo": una mostra-evento che si propone di creare un nuovo format di esposizione-laboratorio, dove le persone diventano attori di una grande e unica performance.

Max Papeschi, Alice Olimpia Attanasio, Angela Loveday, Erique La Corbeille e Francesco Attolini: questi i protagonisti della manifestazione. Dopo aver esposto a New York, Milano, Berlino, Los Angeles, Pechino, Basilea, Roma, Bruxelles, Londra, Cracovia, Bari, Mosca e Nuova Delhi, alcuni di loro hanno partecipato anche alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano e alla Biennale di Mosca. Le opere, molte delle quali saranno presentate in Russia per la prima volta, saranno realizzate in loco dagli artisti.

L'evento, curato da Francesco Attolini, è realizzato da "Rizzordi Art Foundation" con il sostegno del Consolato Generale d'Italia a San Pietroburgo e dell'Instituto Italiano di Cultura a San Pietrobrugo.

Per maggiori informazioni:
www.rizzordi.org

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta