A Milano Dostoevskij torna a teatro

Con "Ivan e il diavolo" Alberto Oliviero e Mino Manni reinterpretato l'autore russo, dal 7 al 19 marzo 2013

"Il diavolo e Dio sono sempre in lotta tra loro, e il campo di battaglia è il cuore dell'uomo". Alberto Oliviero, dopo i recenti riconoscimenti ottenuti alla regia (Premio Sipario 2012, Premio Pirandello 2012), interpreta ora il giovane Ivan nello spettacolo dostoevskijano “Ivan e il diavolo, il mistero del doppio nei Fratelli Karamazov". Prodotto da “I demoni” e realizzato insieme a Mino Manni, lo spettacolo (al Teatro Libero di Milano dal 7 al 19 marzo 2013) affronta un nuovo capitolo tratto dall’ultimo capolavoro dello scrittore russo, che “prende vita muovendosi al confine tra la realtà e l'allucinazione, per sondare le radici del male”.

Per i soci dell’associazione “Italia Russia” i biglietti saranno scontati.

Orario spettacoli: dal lunedì al sabato alle 21; domenica alle 16. Riposo martedì 12 marzo 2013.

Oltre allo spettacolo, l'associazione culturale “I Demoni” presenta a Teatro Libero il Progetto Dostoevskij, che comprende la ripresa della Confessione (10-16-17 marzo 2013 alle 18.30), un incontro dibattito aperto al pubblico con esperti e appassionati del genio russo, tra cui Roberto Trifirò, Fausto Malcovati, Bruno Milone (14 marzo 2013 alle 18.30) e un laboratorio intensivo per allievi attori su “Delitto e castigo” (da marzo a giugno 2013 alla Scuola Teatri Possibili).

Per maggiori informazioni:
www.associazioneitaliarussia.it 
www.teatrolibero.it 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta