Le grandi infrastrutture euro-asiatiche

La nuova industrializzazione e la geopolitica della pace. Se ne discute in un forum a Roma il 27 novembre 2014

La situazione finanziaria degli ultimi anni ha mostrato la necessità di ripartire dall’economia reale per superare la crisi. In un contesto geopolitico globale in cui emergono nuovi poli e si accumulano tensioni internazionali, le infrastrutture continentali costituiscono un momento essenziale per la ripresa, in grado di influire sia sui processi di modernizzazione tecnologica sia sulla stabilità in politica estera.

La Russia e l’Europa partecipano della continuità dello spazio continentale euro-asiatico, ricco di risorse naturali e di potenzialità di sviluppo: nonostante le difficoltà congiunturali dovute all’attuale regime di sanzioni, la costruzione di reti di collegamento e di corridoi di trasporto rappresenta un orizzonte di fondamentale importanza per entrambi gli attori coinvolti. Mai come nel caso delle infrastrutture continentali, lo sviluppo tecnologico, il rilancio dell’occupazione e gli investimenti pubblico-privato possono infatti rappresentare un volano di ripresa tanto per il commercio internazionale quanto per la costruzione di rapporti pacifici tra i Paesi dell’Unione Europea e la Federazione Russa.

Giovedì 27 novembre 2014 alle ore 9.00, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini, Camera dei Deputati, in Via Poli 19 a Roma, si terrà il convegno “Le grandi infrastrutture eurasiatiche: nuova industrializzazione e geopolitica della pace”, organizzato dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) e dall’Associazione “Conoscere Eurasia” con la collaborazione dell’Accademia Diplomatica del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa e “Russia Beyond the Headlines”.

Per prendere parte all’evento è necessario registrarsi tramite il formulario contatti entro le ore 12 del giorno 24 novembre 2014. Ai signori uomini è richiesto abbigliamento in giacca e cravatta.

Di seguito il programma dell'evento: 

9:00 Registrazione dei partecipanti

9.15 Saluti e introduzione. On. Francesco Boccia (Camera dei Deputati, Presidente Commissione Bilancio), Prof. Antonio Fallico ("Conoscere Eurasia", Presidente), Dott. Tiberio Graziani (IsAG, Presidente)

9.30 Prima sessione, modera Dott. Dario Citati (IsAG, Direttore Programma “Eurasia”), S. E. Sergei Razov (Federazione Russa, Ambasciatore in Italia), Dott. Michail Bajdakov (Millennium Bank, Presidente), Dott. Jurij Gromyko (Istituto Shiffers, Direttore), Dott. Paolo Raimondi (Comitato Italiano "Razvitie", Direttore)

11:00 Seconda sessione, modera Dott. Paolo Raimondi (Comitato Italiano "Razvitie", Direttore), Prof. Gino D'Ovidio (Università degli Studi dell'Aquila, Ricercatore in Trasporti) Dott. Igor' Karavaev (Rappresentanza Commerciale Russa in Italia, Presidente), Prof. Giovanni Lanzara (Università degli Studi dell’Aquila), Prof. Marco Ricceri (Eurispes, Segretario Generale), Ing. Giovanni Saccà (Università di Verona, Incaricato ricerca in Sistemi di trasporto) Dott. Ernest Sultanov (Skorostnye Magistrali, Direttore Relazioni internazionali) Prof. Andrej Volodin (Accademia Russa delle Scienze, Professore)

13:00 Domande e dibattito

13:30 Conclusione dei lavori

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta