Le nuove leggi entrate in vigore nel 2013

Dal 1° gennaio 2013 sono entrate in vigore le leggi promulgate dal Consiglio Federale (Foto: Itar-Tass)

Dal 1° gennaio 2013 sono entrate in vigore le leggi promulgate dal Consiglio Federale (Foto: Itar-Tass)

Le ultime misure fiscali e anti-corruzione operative dal 1° gennaio, l'aumento delle accise sulle sigarette e tante altre novità in materia legislativa

Nel 2013 appena iniziato i cittadini russi non hanno solo acquisito alcuni nuovi diritti, ma hanno anche perso alcune possibilità che avevano un tempo. Ogonek ha esaminato l'elenco delle più importanti innovazioni legislative del 2013

Relazioni internazionali
Il 1° gennaio 2013 è entrata in vigore in Russia la "legge Dima Jakovlev" ("Sulle misure per sanzionare i soggetti responsabili della violazione dei diritti fondamentali e delle libertà dell'uomo, e dei diritti e delle libertà dei cittadini della Federazione Russa"), firmata il 28 dicembre 2012 da Vladimir Putin in risposta al "Magnitskij Act" approvato negli Usa. Il documento, in particolare, introduce il divieto di adozione di bambini russi da parte dei cittadini statunitensi e vieta altresì di svolgere la propria attività in Russia alle organizzazioni non commerciali che si occupano di politica finanziate dagli Usa.  

Al tempo stesso, la Russia e gli Usa a partire dal 1° gennaio 2013 hanno ridotto l'importo dei diritti consolari per il rilascio dei visti per motivi d'affari, privati, umanitari e turistici da 180 a 160 dollari. Dall'inizio del nuovo anno, inoltre, per i cittadini russi viene introdotto il transito nella città di Pechino fino a 72 ore senza necessità di visto. Il diritto a soggiornare nella capitale cinese senza bisogno di visto per tre giorni verrà accordato ai passeggeri in transito, purché siano in possesso di un visto di un Paese terzo e di un biglietto aereo per la loro destinazione finale.

Politica
Dall'inizio dell'anno è entrata in vigore una legge che stabilisce le nuove modalità per la formazione del Consiglio della Federazione. Secondo la nuova legge, potrà diventare senatore dell'organo legislativo di un soggetto della Federazione Russa soltanto un deputato della stessa assemblea legislativa, mentre in passato l'incarico poteva essere assunto anche da un deputato del consiglio locale di un piccolo centro della propria regione. Il diritto di proporre i candidati spetterà al presidente dell'assemblea legislativa, a qualsiasi gruppo parlamentare, oppure a un quinto del totale dei deputati dell'assemblea legislativa. Il senatore del governatore verrà eletto tra i tre candidati che saranno presentati insieme a lui alle elezioni per la carica di governatore.

Dal 1° gennaio 2013 è entrata in vigore anche un'altra legge, ai sensi della quale lo sbarramento alle elezioni per la Duma di Stato passa dal 7 al 5 per cento. Le modifiche saranno applicate alle elezioni dei deputati della Duma di Stato per la settima legislatura e le successive. 

Inoltre, sempre dal 1° gennaio 2013, sono entrate in vigore alcune modifiche in virtù delle quali i funzionari statali saranno tenuti, dietro apposita richiesta, a fornire informazioni sulle spese sostenute da loro stessi, dal coniuge e dai figli minorenni per quanto concerne l'acquisto di immobili, mezzi di trasporto, titoli finanziari, etc. Sarà necessario fornire tali informazioni per ciascuna transazione il cui valore superi il reddito complessivo della famiglia negli ultimi tre anni.

Un'altra legge "per la lotta alla corruzione", appena entrata in vigore, ha introdotto la rotazione obbligatoria dei funzionari statali civili che svolgono funzioni di controllo e sorveglianza. La legge prevede una rotazione periodica degli incarichi, dai 3 ai 5 anni a seconda della mansione svolta. 

Istruzione
Dal 1° settembre 2013 entrano in vigore la maggior parte degli articoli della nuova legge "Sull'istruzione", che sostituirà l'analogo documento del 1992 e la legge "Sull'istruzione professionale superiore e post-secondaria" del 1996. La legge stabilisce i parametri fondamentali della riforma in atto, che interessa l'istruzione prescolare, primaria, secondaria, superiore e post-universitaria: dai cambiamenti economici fino al contenuto dei programmi didattici. 

Tasse e altri oneri
Dal 1° gennaio 2013 è entrato in funzione un regime fiscale speciale, il sistema delle patenti fiscali. L'imposta viene calcolata in base a un'aliquota del 6 per cento sul reddito annuo potenziale, stimato, dell'imprenditore individuale. Il passaggio al sistema delle patenti è volontario. Il documento che conferisce il diritto di applicare questo regime fiscale speciale è la patente fiscale, necessaria per svolgere un determinato tipo di attività imprenditoriale (la normativa fiscale russa prevede 47 tipi di attività per i quali è ammesso il regime speciale). La patente viene rilasciata per un periodo da 1 a 12 mesi.

Inoltre, con il nuovo anno sono aumentate le aliquote delle accise su una serie di prodotti. Ad esempio, l'imposta sulle sigarette con o senza filtro è salita a 550 rubli ogni 1.000 pezzi, più l'8 per cento del valore stimato, calcolato sulla base del prezzo massimo al dettaglio, e comunque non inferiore ai 730 rubli per 1.000 pezzi (in precedenza i parametri erano rispettivamente 390 rubli, 7,5 per cento e non meno di 510 rubli). Il prossimo aumento delle accise su singoli tipi di prodotti è previsto per il 1° luglio 2013.

Dal 1° marzo 2013 cesserà la validità dell'articolo della legge "Sulla privatizzazione del fondo abitativo della Federazione Russa", che sanciva la privatizzazione gratuita del fondo immobiliare statale e municipale. Contemporaneamente verrà abolita anche la possibilità da parte dei cittadini di deprivatizzare le loro abitazioni.

Contabilità
Dal 1° gennaio 2013 entra in vigore la legge federale "Sulla contabilità", nella quale vengono abolite alcune norme antiquate di tenuta della contabilità e vengono introdotti nuovi obblighi. In particolare, la sorveglianza in materia contabile sarà effettuata non più solo dal Ministero delle Finanze della Russia e dalla Banca Centrale, ma anche da alcune organizzazioni autoregolamentate, rendendo così possibile un controllo non statale della contabilità. I direttori delle grandi imprese perdono il diritto di gestire personalmente la contabilità: lo potranno fare soltanto i dirigenti delle piccole e medie imprese. La nuova legge non prevede la presentazione di un resoconto finanziario intermedio.  

Trasporti
Dal 1° gennaio 2013 per tutti i mezzi di trasporto (a eccezione di metropolitane e taxi) scatta l'introduzione dell'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile dei conducenti per i danni causati a vita, salute e beni materiali dei passeggeri. Il massimale di rimborso previsto per la morte del passeggero sarà di 2.025.000 rubli, quello per i danni alla salute sarà di due milioni di rubli e per il danno patrimoniale di 23mila rubli.

Infine, dal 1° gennaio 2013, in accordo con il regolamento tecnico, è entrato in vigore il divieto di circolazione per i veicoli che utilizzano carburante ad alto contenuto di zolfo ("Euro 2"). I veicoli merci, quelli che trasportano passeggeri o carichi pericolosi (inclusi autobus e filobus) dal 1° gennaio dovranno essere dotati del sistema di navigazione satellitare Glonass.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta