Russia, il mercato dell'auto fa affari d'oro

Il settore segna un nuovo record: 2,935 milioni di autovetture vendute nel 2012

In netta controtendenza rispetto al mercato europeo, il mercato russo dell’auto nel 2012 ha registrato una potente impennata. Un segno positivo che regala alla Federazione un nuovo record: secondo l’Associazione degli affari europei (Aeb), le vendite di vetture per trasporto privato e utilitarie nel Paese dei Cremlini hanno toccato quota 2,935 milioni di unità, a fronte dei 2,6 milioni venduti nel 2011. "Questo risultato stabilisce un nuovo record di vendite per la Russia, superando il livello precedente di 2.918 milioni nel 2008", si legge in un comunicato.

La crescita si era registrata già nel 2011, quando le vendite avevano segnato un +39 per cento rispetto all’anno precedente. Risollevando il Paese dalla caduta vertiginosa che c’era stata nel 2010, pari a un -49 per cento rispetto al 2009.

Una crescita che a quanto pare spinge prepotentemente la Russia a diventare, entro i prossimi cinque anni, il secondo mercato dell’auto più importante in Europa.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta