Parto ad alta quota tra la Russia e l’Armenia

Una bambina di due chili e mezzo è nata ad alta quota, a bordo di un aereo che collega Novosibirsk alla città di Erevan. Mamma e figlia sono in buone condizioni

È venuta al mondo sul volo U8-992 che collega Novosibirsk alla città di Erevan, capitale dell’Armenia. Il singolare parto è accaduto il 12 gennaio 2013 nei cieli russi: durante il tragitto una passeggera, al sesto mese di gravidanza, ha iniziato a sentirsi male e ha dato alla luce una bambina di due chili e mezzo. Hasmik, questo il nome dato alla piccola.

“La donna ha iniziato ad avere forti dolori durante il volo – si legge in una nota della compagnia aerea Armavia, ripresa dalla stampa locale -. Le hostess hanno assistito al parto. Che fortunatamente è andato bene. Mamma e figlia sono in buone condizioni di salute”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie