Imparare a fare i grandi

L'entrata di Masterslavl, la città dei bambini. Gli organizzatori dell'iniziativa contano di attrarre 500mila visitatori l'anno (Foto: Ufficio stampa)

L'entrata di Masterslavl, la città dei bambini. Gli organizzatori dell'iniziativa contano di attrarre 500mila visitatori l'anno (Foto: Ufficio stampa)

Come familiarizzare con il denaro e le professioni? Giocando, grazie al progetto “Masterslavl’”, la città dei bambini, che apre le sue porte nella primavera 2013 a Mosca

A marzo 2013, a Mosca, aprirà una città intera dedicata ai più piccoli. In questo spazio, i piccoli dai 4 ai 14 anni potranno sperimentare varie professioni e imparare a famigliarizzare con il denaro, non solo spendendolo per conto proprio in divertimenti, ma anche capendo come fare per risparmiarlo.

I bambini di oggi trascurano spesso molte delle professioni che i loro genitori invece sognavano di svolgere, come quella dell’astronauta, del medico o dell’autista di autobus e non sanno dare il giusto valore al denaro, non sapendo, ad esempio, se spendere un centinaio di dollari per un giocattolo sia tanto o poco. Il progetto “Masterslavl” nasce proprio con l’intento di aiutare i più piccoli e i loro genitori in questo senso. Sarà un parco a tema, in cui i bambini potranno sperimentare varie professioni, guadagnare denaro per poi spenderlo o in divertimenti o investendolo per continuare loro formazione.

“Masterslavl’” è una cittadina di 6.000 metri quadrati composta da una sessantina di edifici e siti urbani: proprio come in una vera e propria città c’è la banca, la stazione, il teatro, l’ospedale, l’università, i vigili del fuoco, ecc. Qui, i bambini possono imparare qualsiasi mestiere e lavorare ricoprendo proprio le vesti di quella professione.

In realtà, si tratta di divertimento mescolato all’apprendimento. L’idea dei creatori è che, attraverso “Masterslavl”, i bambini possano capire, dalla propria esperienza, da dove viene il denaro, quanto è importante l'istruzione e quali professioni esistono. Gli ideatori del progetto hanno pensato inoltre a un sistema di istruzione inclusivo che permette anche ai bambini con capacità motorie limitate di integrarsi e partecipare assieme agli altri alle attività di formazione.

La modalità di permanenza nel parco è pressoché la seguente: i genitori acquistano per il proprio figlio, al costo di 20 euro, un biglietto valido per uno dei due turni giornalieri (ogni turno dura quattro ore). All’ingresso nella città, il giovane cittadino di “Masterslavl’” riceve nelle proprie mani la valuta locale: 80 talenti d'oro, che potrà spendere in divertimenti o in istruzione.

I prezzi, in città, sono diversi, ma si aggirano su una media approssimativa di 20 talenti. Il processo di formazione prevede tre livelli di approfondimento della professione: corsi di base per i principianti, master class e lezioni di orientamento professionale.

Non appena il giovane cittadino di “Masterslavl” arriva in città, a bordo di un treno speciale, deve subito recarsi in banca per incassare l'assegno e all’ufficio di collocamento per famigliarizzare con i corsi di formazione offerti e i posti di lavoro disponibili. Il bambino studia e contemporaneamente può guadagnare denaro-giocattolo. Dopo essersi formato, può guadagnare ancora di più, e spendere più soldi in divertimento.

Masterlslavl covers a huge square. There is even a railway station. Source: Press Photo.

I genitori più apprensivi si immaginano già il loro bimbo in mezzo alla strada, confuso e senza un soldo in tasca: in soli dieci minuti ha speso tutto quello che aveva in divertimenti e non gli è rimasto più nulla per l’istruzione. Ma questa possibilità è esclusa. Come assicurano i creatori del progetto, guadagnare talenti a “Masterslavl” è semplice. Ci si può dedicare a qualcosa di facile come, ad esempio, mettere in ordine la classe al termine delle lezioni o svolgere attività più complesse che richiedono una formazione previa. In ogni caso, il bambino sarà seguito costantemente, e se ha dei problemi o semplicemente si annoia, verrà subito assistito dallo staff del progetto.

“Masterslavl è rivolto a bambini di età compresa tra i 4 e i 14 anni. Ma disponiamo anche di una “zona notte” dedicata ai più piccoli, dove i membri del nostro staff si occuperanno di giocare con loro e i genitori potranno metterli a dormire. Ma è solo dopo il quarto anno di età che il bambino può partecipare ai corsi di formazione”, racconta l’autore dell’idea, nonché responsabile del progetto, Vitalij Survillo.

L'immaginazione dei genitori eccessivamente apprensivi, tuttavia, a volte, risulta difficile da placare. A che cosa si dedicheranno i bambini se viene dato loro del denaro? Non si lasceranno tentare dalla speculazione, dalle frodi, o persino dal banditismo? In effetti la città vanta anche un corpo di polizia formato da bambini, e in quale città, dopotutto, vi sono poliziotti senza banditi?

Recording studio in Masterslavl. Source: Press Photo.

“Naturalmente penseremo anche a questo. È vero che il sistema di ricompensa potrebbe risvegliare nei bambini pensieri illeciti, giacché i più piccoli cercano sempre di copiare quello che fanno gli adulti. Tuttavia, cercheremo di evitare l’insorgere di una tale eventualità. Il nostro denaro è protetto contro la falsificazione, e tutti i progressi, i risultati e le spese del bambino sono monitorati su un computer. L’intero sistema finanziario è assolutamente trasparente”, ha assicurato Vitalij Survillo.

Gli autori del progetto sostengono che tutti i processi saranno testati e modificati in corso d’opera, dal momento che si tratta di un’iniziativa unica al mondo. Esiste sì una rete mondiale di centri di intrattenimento chiamata Kidzania, dove però, secondo Vitalij Survillo, il lavoro di un panettiere, di un pompiere o di un poliziotto viene presentato come una semplice attrazione, una forma di intrattenimento, che è sempre uguale e a cui difficilmente si ha voglia di tornare. “Masterslavl’”, invece, è pensato in modo che i bambini possano scoprire nuovi mestieri ed esercitarli, perfezionandosi, per poi poter applicare le capacità acquisite nella vita quotidiana e in vista di una carriera futura.

Gli ideatori hanno investito nel progetto circa dieci milioni e mezzo di euro e prevedono che la città sarà visitata da 500 mila persone l'anno. “Masterslavl” impiega più di duecento dipendenti. La città sorgerà nella torre Evolution Tower del quartiere di affari “Moscow-City”. Vitalij Survillo assieme ai partner sta già pensando di estendere l'esperienza di “Masterslavl’” ad altre città. Ovviamente nelle regioni non ci saranno delle strutture così grandi e verranno apportate delle modifiche in base al numero di bambini e alla solvibilità dei loro genitori.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie