Sharapova, spalla ko ma cuore al top

Maria Sharapova, numero due della classifica mondiale Wta (Foto: Ria Novosti)

Maria Sharapova, numero due della classifica mondiale Wta (Foto: Ria Novosti)

La tennista siberiana cura un vecchio infortunio per partecipare ai prossimi Australian Open, con accanto un nuovo amore

La clavicola fa male. Il cuore non più. Maria Sharapova è sempre una notizia. Un trend topic su siti e quotidiani, sportivi e non. Qualche giorno fa la siberiana numero due della classifica mondiale Wta si ritirava dal torneo di Brisbane, il primo stagionale, per un problema alla clavicola. Infortunio di vecchia data, che aveva destato preoccupazioni anche nella scorsa stagione.

La sua partecipazione all’Australian Open, la prima prova 2013 del Grand Slam, al via il 14 gennaio 2013, non dovrebbe essere a rischio. E in attesa di esibirsi sotto il sole cocente di Melbourne, la russa si dedica alla moda, alle copertine patinate. Non è sfuggita ai paparazzi la simpatia, l’amicizia particolare tra Masha e il bulgaro Grigor Dimitrov.

Maria Sharapova e Grigor Dimitrov sorpresi per le strade di Milano il 1° dicembre 2012

Lui è uno dei talenti del circuito tennistico maschile, forse erede futuro del quartetto (Federer, Djokovic, Murray, lo sfortunato Nadal) appena fuori dalla top 40 Atp e atteso alla definitiva consacrazione. Ventuno anni, con una certa tendenza ad accendere e spegnersi sul rettangolo di gioco.

È conosciuto nell’ambiente come Baby Federer. Dimitrov ha raggiunto la finale del torneo di Brisbane ed è stato avvistato più volte in compagnia della Sharapova. Così come a Milano - c’è un video cliccatissimo su YouTube - in occasione della Grande Sfida, che vedeva protagoniste al Forum di Assago la russa, la serba Ivanovic e le italiane Sara Errani e Roberta Vinci.

Dunque, la storia con matrimonio fallito con Sasha Vujacic, sloveno ex cestista dei Los Angeles Lakers, con cui avrebbe dovuto convolare a nozze nell'autunno 2012, sarebbe alle spalle.

Baby Federer, invece, sembra non distaccarsi dai pezzi da novanta del circuito femminile. Prima della Sharapova, un flirt estivo con Serena Williams, che poi si è avvicinata al suo coach, Pat Mouratoglou.

Ed è proprio con la più piccola delle sorelle Williams che Masha si gioca la partita del 2013: confermarsi nei tornei del Grand Slam, riuscire a batterla negli appuntamenti clou della stagione. Oppure decretare, rendere ufficiale un complesso d’inferiorità verso la statunitense, che l’ha battuta nella finale di Wimbledon 2012 e che resta, se motivata, la più forte in circolazione.

Di sicuro, su riviste e copertine, non c’è gara. La Sharapova, capelli lunghi, frangia, trucco, vestiti chic, è apparsa sulla prima edizione dell’anno nuovo di Glamour, versione russa. Ed è stata candidata da Vogue per uno dei migliori look di gennaio 2013. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta