La stagione culturale che verrà

I solisti del Teatro Mariinskij Alina SOmova e Vladimir Shklyarov sulla scena del balletto "La Bayadere" (Foto: Itar-Tass/Interpress/Valentin Baranovskij)

I solisti del Teatro Mariinskij Alina SOmova e Vladimir Shklyarov sulla scena del balletto "La Bayadere" (Foto: Itar-Tass/Interpress/Valentin Baranovskij)

Il 2013 in Russia si aprirà con le prime al Teatro Bolshoj di Mosca e due festival di musica rock a Kazan e sulle coste del Mar Nero. Attesa inoltre l'uscita di un leggendario film

Che cosa dobbiamo attenderci dalla stagione culturale russa nel 2013? Uscirà in Russia il leggendario film di lunga gestazione di un vecchio genio della cinematografia russa, si svolgeranno nuove prime al Teatro Bolshoj di Mosca e due festival di musica rock a Kazan e sulle coste del  Mar Nero.

Su Mosca convergeranno, poi, le migliori compagnie teatrali russe e per gli ospiti dei festival e degli altri eventi culturali  probabilmente non saranno necessari i visti. Sempre quest’anno verrà inaugurata al Teatro Mariinskij di Pietroburgo una nuova ala con un nuovo palcoscenico e per la prima volta verrà girato in modalità Imax un nuovo kolossal sulla battaglia di Stalingrado.

In arrivo film di Alexei German senior "È difficile essere un dio"
Alexei German, l’autore del geniale film "Controllo sulle strade" e dell’angoscioso e cupo "Khrustalyov, la macchina!", è ancora alle prese con la lavorazione del film "È difficile essere un dio", trasposizione cinematografica del romanzo cult di fantascienza dei fratelli Arkadij e Boris Strugatskij, che sta girando da oltre vent’anni. Il romanzo rаcconta la storia di uno scienziato della Terra inviato come osservatore su un altro pianeta che si ritrova catapultato all’improvviso in una società di tipo medievale e perde progressivamente la facoltà di conservare la sua neutralità e al tempo stesso la sua identità umana.

German aveva garantito l’uscita del film per il 2012, ma la sua salute è ancora incerta e continua il lavoro sul montaggio sonoro. Un gruppo selezionato di critici cinematografici ha visionato il film ancora non completamente montato e alcune scene sono apparse su vari siti Internet; a giudicare da ciò che si è potuto vedere ci attende la più cruenta e oscurantista opera di ambientazione medievale mai prima girata nella storia del cinema.

Esce il film "Stalingrado" di Fedor Bondarchuk
Fedor Bondarchuk, figlio del leggendario regista di "Guerra e pace", Sergei Bondarchuk, lui stesso cineasta di una certa esperienza e di discreto successo, presenterà nel 2013 il suo film "Stalingrado", una storia d’amore sullo sfondo di una delle più terribili e crudeli battaglie della storia dell’umanità.

Il film ha un budget di tutto rispetto per i parametri russi - 30 milioni di dollari - e verrà simultaneamente girato in 2d, 3d e Imax. Bondarchuk è un regista piuttosto discontinuo, ma avremo forse l’opportunità di assistere a una delle rappresentazioni più crude e penetranti di uno degli episodi più spaventosi e gloriosi della Seconda guerra mondiale.

L’anniversario di Rakhmaninov
Il 1° e 2 aprile 2013 nella Sala Grande del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, verrà celebrato il 140° anniversario della nascita di Sergei Rakhmaninov, il più eseguito compositore russo dopo Petr Tchaikovsky. Per due giorni consecutivi il pianista Denis Matsuev e l’Orchestra sinfonica di Stato Svetlanov eseguiranno tutti i concerti per pianoforte di Rakhmaninov. A dirigerli sarà il celebre direttore d’orchestra americano Leonard Slatkin.

Il festival pasquale di Mosca
Il festival pasquale di Mosca si svolge ogni anno in occasione della Pasqua ortodossa, che cade il 5 maggio 2013. A organizzarlo è il direttore d’orchestra stabile e direttore artistico del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e ora questo appuntamento annuale è diventato uno degli eventi più importanti della capitale nell’ambito della musica classica.

Il programma del nuovo festival non è stato ancora messo a punto, ma si può star certi che per quel che riguarda la sua componente principale, ossia la musica sinfonica, si preannuncia già grandioso e ricco di eventi musicali da ascoltare e vedere. Le sezioni tradizionali del festival saranno dedicate alla musica corale e alla musica per ragazzi e avrà luogo la cosiddetta “Settimana delle campane” con il festival dei campanari che si cimenteranno con le campane delle chiese e dei campanili russi. Durante la “Settimana”, per ascoltare questa musica prodigiosa, sarà sufficiente passeggiare per i vicoli di Mosca, dove nelle diverse chiese si avvicenderanno i campanari e la capitale verrà inondata da ogni lato dal suono delle campane.

Verrà inaugurato un nuovo palcoscenico nella nuova ala del Teatro Mariinskij
Nel principale teatro d’opera di Pietroburgo verrà inaugurata a maggio 2013 una nuova ala con un nuovo palcoscenico, che poi nell'autunno 2013 ospiterà gli allestimenti d’opera più grandiosi, primi fra tutti quelli dei kolossal wagneriani. La gestazione del progetto della nuova ala è durata a lungo e il concorso ha visto la partecipazione dei maggiori archistar internazionali.

Il direttore artistico del Teatro Mariinskij, Valerij Gergiev, ha sostenuto attivamente il progetto dell’architetto Eric Moss, che non è stato gradito  dalla cittadinanza di Pietroburgo contro la presenza di un edificio così moderno nel centro storico della città-museo.

Al concorso del 2003 aveva vinto il progetto di Dominique Perrault che poi è stato respinto: nel progetto non erano stati previsti gli impianti di approvvigionamento idrico, di condizionamento e fognature. Alla fine, vincitore del nuovo concorso del 2009 è risultato il progetto dello studio canadese Diamond & Schmitt Architects. Vladimir Medinsky, ministro della Cultura, si dice assai soddisfatto del progetto. "Sarà il più bell’edificio teatrale del mondo!", ha commentato Medinsky su Twitter.

Nashestvie, Kuban, Sotvorenie mira e Picnic Afishi
Festival musicali open air si susseguiranno per tutta l’estate 2013. Il festival "Sotvorenie mira" (Costruzione di pace) – grandioso festival di world music – verrà ritrasferito da Perm a Kazan, dove avrà luogo in concomitanza con le Universiadi, la competizione sportiva studentesca che coinvolge giovani di tutto il mondo.

Il festival Кuban che si svolgerà sulle coste del Mar Nero accoglierà tra gli altri la band Guano Apes. Si tratta del più estremo dei festival russi e si svolge sul Mar Nero nella regione di Krasnodarsk (detta anche Kuban, ossia Cuba, anche se Cuba qui non c’entra proprio nulla) in un luogo forse difficilmente raggiungibile, ma davvero pittoresco.

Il festival "Nashestvie" (Invasione) si svolgerà ancora una volta sul Volga, a Zavidovo, nel distretto di Tver; in questo festival si esibiscono quasi esclusivamente gruppi rock russi. Si tratta del primo dei grandi eventi musicali russi open air della durata di parecchi giorni.

Ma il 13 luglio 2013 al parco Kolomenskoe di Mosca si terrà "Picnic Afishi", il festival organizzato dal giornale moscovita Afisha, specializzato in eventi e spettacoli. Nell’ambito di questo festival viene solitamente eseguita della musica pop di qualità e raffinata. Quest’anno la band clou sarà quella degli inglesi Blur. La particolarità del festival è il divieto assoluto del consumo di alcolici, inclusa la birra, cosicché i partecipanti si vedranno costretti ad ascoltare il pop inglese perfettamente sobri.

"La fidanzata dello zar" al Teatro Bolshoj 
Il Teatro Bolshoj di Mosca rimetterà in scena "La fidanzata dello zar" di Rimsky-Korsakov, nell’antico allestimento degli anni Sessanta. In un’epoca in cui registi più all’avanguardia sembrano prediligere l’opera e mettono in scena spettacoli à la page, scandalizzando qualche volta il pubblico conservatore dei melomani, il Teatro Bolshoj per accontentare i suoi spettatori più affezionati riporterà in scena questo vecchio allestimento dai costumi sfarzosi e dalla scenografia canonica in linea con la migliore tradizione del teatro d’opera classico. Regista dello spettacolo sarà l’israeliana Julia Pevzner, che ha riportato sulla scena questi allestimenti negli Usa e in Europa, mentre a dirigere sarà Vasilij Sinaiskij, direttore musicale del Bolshoj.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta