Italia-Russia da 10 e lode

L'augurio di Buon Anno di "Russia Oggi" agli italiani e ai russi (Fonte libera)

L'augurio di Buon Anno di "Russia Oggi" agli italiani e ai russi (Fonte libera)

"Russia Oggi" ha stilato una speciale classifica che consegna al 2013 gli eventi passati più importanti che hanno legato i due Paesi, perché il sodalizio continui

Russia Oggi consegna alla storia gli eventi più importanti del 2012 che hanno visto per protagonisti i legami politici, economici e culturali che uniscono l'Italia alla Russia.

Il 2012 si è concluso con l'avvio dei lavori del gasdotto South Stream. Nel progetto russo, la nuova via del gas verso l'Europa, è coinvolta anche l'Italia con l'Eni. Tra i maggiori eventi politici che hanno interessato le relazioni tra Russia e Italia non possiamo non ricordare la visita di Stato a Mosca e Sochi di Mario Monti in qualità di presidente del Consiglio italiano, dietro invito ufficiale del Cremlino.

L'anno che se ne è andato ha visto anche cambi di poltrona ai vertici della diplomazia italo-russa. Prima il saluto dell'ambasciatore russo a Roma, Aleksei Meshkov, che rientra nella capitale russa con un incarico di primo piano al Ministero degli Affari Esteri, e, poi, quello del console generale italiano a Mosca, Enrico Nunziata, ora ambasciatore in Moldavia.

Dal punto di vista economico abbiamo raccontato le storie di grandi società che fanno la fortuna nel mercato della Federazione, come Ferrero e Indesit, ma abbiamo anche pensato alle imprese piccole e medie che sono il fulcro dell'economia italiana, suggerendo loro nuove mete per investire e crescere nella terra degli zar: YaroslavlVladimir e Belgorod, per esempio; con molte altre regioni ricche di opportunità che proporremo nel 2013.

Tra i punti di contatto tra Italia e Russia sui quali "Russia Oggi" si è soffermata nel corso del 2012 con reportage e fotogallery c'è anche l'aspetto religioso, come nel racconto dei pellegrini russi che visitano la Basilica di San Nicola di Bari o il turismo religioso che dalla Federazione invade anche Rimini. Mentre, lo ieromonaco Antonij Sevrjuk ci ha introdotto nella Roma ortodossa.

Molto sentito anche dai lettori il tema sulle adozioni di bambini russi da parte di famiglie italiane, su cui siamo tornati anche quest'anno, raccontando storie e testimonianze anche vip, come è il caso della plurimedagliata atleta parolimpica Oxana Corso.

Forte è anche la solidarietà che unisce i due Paesi. Ne è un esempio l'intervento del governo russo nella ricostruzione de L'Aquila terremotata o i tanti eventi che raccontiamo: uno per tutti, quello che si è svolto in Veneto a novembre 2012.

Occhi puntati nel 2012 anche sui protagonisti russi della Mostra del Cinema di Venezia e del Festival Internazionale del Film di Roma, con tante interviste esclusive ai registi in concorso, firmate da Lucia Bellinello, inviata in Laguna, e da Daniela Ciabattini, che ha seguito per Russia Oggi la kermesse capitolina.

Ma non sono solo i film ad avvicinare le nostre lingue e culture. Numerosissime le recensioni di libri proposte nella nostra rubrica "In libreria", altrettante le interviste a ballerini, cantanti e musicisti che fanno la loro fortuna nei maggiori teatri italiani e russi.

Grandi successi italo-russi anche nel campo della scienza e della tecnologia. Per tutti ricordiamo l'esempio del Centro aperto nell'Università Tecnologica Statale di Stankin a Mosca.

Brillano stelle, soprattutto, italiane nello sport russo: con Fabio Capello, mister della Nazionale russa di calcio; ma anche Ettore Messina nel basket, Ezio Gamba nel judo e Andrea Di Nino nel nuoto. Storie che vanno a unirsi alle interviste della nostra rubrica "Storie", raccolte, tra l'Italia e la Russia, ascoltando le esperienze di imprenditori e personaggi di successo che contribuiscono a saldare il ponte di scambi non solo commerciali tra i due Paesi.

E come Russia Oggi ci impegneremo perché il 2013 non sia da meno.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta