A Mosca aspettando il 2013

Mosca attende l'arrivo del Nuovo Anno sotto un fitto strato di neve, che non fermerà i tanti eventi organizzati per l'occasione (Foto: Lori/Legion Media)

Mosca attende l'arrivo del Nuovo Anno sotto un fitto strato di neve, che non fermerà i tanti eventi organizzati per l'occasione (Foto: Lori/Legion Media)

Dalle piazze ai parchi, oltre 1.300 eventi, molti dei quali a ingresso gratuito, animeranno il Capodanno nella capitale russa in attesa che scocchi la mezzanotte

In Russia fa molto freddo. È questa, secondo alcuni sondaggi, l’idea più diffusa tra gli stranieri quando pensano alla Russia. Ma se si capita di lì durante il vero inverno russo, non si può non lasciarsi travolgere dalle feste che caratterizzano Mosca durante il periodo natalizio.

Il termometro segna 25 gradi sotto zero. E anche se non si esclude un lieve rialzo della temperatura, neve e ghiaccio saranno il leitmotiv del Capodanno nella capitale russa.

Nel centro della città, in via Petrovka, è stata allestita la pista di pattinaggio “Redgrass”, ricoperta da uno straordinario strato di ghiaccio rosso. Nel parco Sokolniki, invece, è stato creato uno scivolo di ghiaccio alto 14 metri, per discese mozzafiato sui gommoni. Si può mettere i pattini ai piedi in qualsiasi angolo della città: ovunque sono state allestite piste di pattinaggio.

La più nota è in Piazza Rossa, davanti al Cremlino, dove possono scatenarsi sia pattinatori con esperienza, sia chi è alle prime armi. Maestri individuali sono a disposizioni per impartire lezioni a pagamento ai più inesperti. Oltre 1.300 gli eventi che animeranno il Capodanno moscovita, la maggior parte dei quali a ingresso gratuito: tra i più popolari si contano le visite a 64 musei e il grande mercatino, che durerà un paio di settimane, lungo le zone pedonali di Mosca.

Il capo Dipartimento della Cultura del Comune di Mosca, Sergei Kapkov, promette inoltre di coinvolgere per Capodanno anche i servizi comunali: “Vestiremo i netturbini con abiti a tema: dobbiamo tenere alto il ritmo della festa per due settime e rendere ogni giorno indimenticabile”.

L'incanto del Capodanno in Russia è che esso inizia con il Natale cattolico, alla fine di dicembre, e continua fino al Natale ortodosso, che si celebra il 7 gennaio. Una festa così lunga può trasformarsi in una favola invernale, affittando una villa o un appartamento in una località turistica tra i boschi non lontano dalla capitale russa.

In attesa del count down, la festa negli alberghi che propongono cenone, ballo e animazione fino all’alba, costerà circa dai 100 ai 200 dollari, ovvero mediamente il prezzo di due notti nello stesso albergo.

Il dirigente del Dipartimento del Turismo del municipio di Mosca, Sergei Shpilko, tesse le lodi della pista di pattinaggio più grande in Europa, quella del Parco Gorky, aperta fino a mezzanotte, e resa ancora più bella e attraente proprio nel buio.

“Il programma più interessante per turisti è la notte. In tutti gli alberghi si possono trovare depliant con le proposte per le gite turistiche in notturna. Nella notte di Capodanno, non solo il centro della città sarà un grande spazio di festa, ma anche la periferia offrirà spettacoli e animazione”.

Per leggere la versione originale dell'articolo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta