Il pass per Mosca

Ksenia Zemskova, direttrice del portale d'informazione sulla capitale, Wow Moscow, presenta la carta turistica della città (Foto: Itar-Tass)

Ksenia Zemskova, direttrice del portale d'informazione sulla capitale, Wow Moscow, presenta la carta turistica della città (Foto: Itar-Tass)

Con una tessera-sconto turistica la capitale russa lancia la sfida nei servizi per visitatori a città come Roma e Parigi

Mosca è una delle prime dieci città al mondo  che sta attualmente conoscendo un boom turistico. Ha raggiunto il quarto posto su Tripadvisor.com.

Per questo, la città ha lanciato un pass per turisti che permetterà ai visitatori di accedere ai musei e alle visite guidate a tariffe scontate. Cercando di mantenere un equilibrio tra flussi turistici e crescita delle infrastrutture cittadine, le autorità moscovite sperano di affrontare i problemi di trasporto e di lingua per i futuri visitatori.

Grazie al crescente interesse da parte dei turisti per la capitale russa, Mosca ha finalmente acquisito alcune delle caratteristiche del suo essere un centro turistico a livello globale. Nel 2011 è stato istituito un servizio telefonico che offre informazioni sulla città in sei lingue.

Nell'estate 2012 sono entrati in servizio degli autobus turistici a due piani, qualcosa che i moscoviti non vedevano dagli anni Cinquanta. La città si prepara a offrire un altro servizio che è molto popolare nelle più importanti mete turistiche, i visitatori saranno cioè invitati ad acquistare un Moscow Pass: una carta di plastica che consente l'ingresso nei musei e l’accesso ai tour e ai servizi turistici moscoviti a prezzi scontati.

Stoccolma è stata la prima città a lanciare queste carte, nei lontani anni Ottanta. Da Parigi a New York, molte grandi città hanno pass per turisti. L'unica città russa che offre questo pass è attualmente San Pietroburgo. La "guest card" viene venduta a 2.700 rubli (87 dollari) e funge da biglietto d'ingresso per 38 musei.

Il Moscow Pass è disponibile a 2.400 rubli (77 dollari) ed è valido attualmente solo per sette musei. Gli organizzatori del progetto hanno promesso che, con l'inizio della stagione turistica, il numero di musei aumenterà, visto che ce ne sono diverse centinaia a Mosca. Il progetto si concentrerà non solo sui luoghi principali della capitale, ma anche sui monumenti meno noti.

Il Moscow Pass è attualmente accettato presso il Museo Storico di Stato, la Cattedrale di San Basilio, il Museo Storico delle punizioni, il Museo di Arte Multimediale, il Museo di Storia Contemporanea della Russia, il Museo della guerra del 1812 e il Museo delle Icone Russe. Il pass offre anche un tour gratuito a piedi, una crociera sul fiume Moscova e un tour di Mosca su un autobus a due piani.

"Il prossimo anno lanceremo un nuovo percorso più lungo per i nostri autobus", ha annunciato Sergei Lavrentyev, presidente della sede russa di City Sightseeing.

Il Moscow Pass è in vendita da metà dicembre, disponibile presso alberghi, musei, ostelli e online su www.moscowpass.com. In seguito, il pass sarà disponibile presso le stazioni delle navette per l'aeroporto. "Siamo in trattative con le agenzie turistiche di Europa e Stati Uniti per offrire il Moscow Pass all'estero", ha detto Ksenia Zemskova.

A differenza delle carte turistiche occidentali, il Moscow Pass non autorizza il titolare a utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente, ma le autorità cittadine hanno in programma di affrontare questo problema nel 2013.

Nei primi otto mesi del 2012 il numero di visitatori stranieri a Mosca è salito del 17 per cento. La Commissione per il Turismo prevede che il numero di turisti raggiungerà i 5 milioni entro la fine dell'anno e 7 milioni entro il 2016. Parigi, la destinazione turistica più popolare del mondo, accoglie più di 20 milioni di turisti ogni anno.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta