Opposizione in piazza, fermato Navalny

Fiori bianchi nelle mani dei manifestanti moscoviti, in piazza Lubyanka il 15 dicembre 2012 (Foto: Ruslan Sukhushin/Russia Oggi)

Fiori bianchi nelle mani dei manifestanti moscoviti, in piazza Lubyanka il 15 dicembre 2012 (Foto: Ruslan Sukhushin/Russia Oggi)

Marce non autorizzate a Mosca e San Pietroburgo, organizzate in occasione dell'anniversario delle proteste anti-Putin del dicembre 2011. Il blogger e altri attivisti rilasciati dopo alcune ore

In nome di ''giustizia sociale e riforme politiche'' si è svolta sabato 15 dicembre 2012, alle ore 15 locali, in piazza Lubyanka a Mosca, una manifestazione di protesta dell'opposizione, non autorizzata dall'amministrazione comunale.

 

Circa 700 persone si sarebbero ritrovate davanti all'ex sede del Kgb per celebrare l'anniversario delle proteste scaturite nel dicembre 2011 dopo le parlamentari.

 

Secondo la radio Eco di Mosca, la polizia ha fermato una ventina di manifestanti, tra cui l'avvocato-blogger Alexei Navalny, l'attivista Ilya Yashin, il leader del Fronte di Sinistra Sergei Udaltsov e la giornalista televisiva Ksenia Sobchaksono: tutti sarebbero accusati di aver preso parte a un raduno non autorizzato. Dopo poche ore i leader del movimento anti-Putin sono stati rilasciati.

 

L'opposizione è scesa in piazza anche a San Pietroburgo, a meno 17 gradi, in un'altra manifestazione non autorizzata e anche qui la polizia avrebbe fermato una ventina di attivisti.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta