Edilizia, Pilosio guarda a Est

Con questa commessa la società friulana chiuderà il 2012 con un fatturato in crescita del 30 per cento rispetto all'anno precedente (Foto: Ufficio Stampa)

Con questa commessa la società friulana chiuderà il 2012 con un fatturato in crescita del 30 per cento rispetto all'anno precedente (Foto: Ufficio Stampa)

L’azienda udinese ha annunciato l'acquisizione di una importante commessa del valore di circa due milioni di euro a Mosca

È il mercato russo l’ultima frontiera di Pilosio, l’azienda udinese attiva nel settore dell’edilizia: il gruppo ha infatti annunciato l'acquisizione di una importante commessa del valore di circa due milioni di euro a Mosca. L'appalto riguarda la fornitura di circa 1.200 metri quadri di casserature e 2.000 metri quadri di solai a un’azienda impegnata nella costruzione di una grande struttura nella capitale russa.

Secondo quanto reso noto dalla stessa azienda, grazie a questa commessa la società friulana chiuderà il 2012 con un fatturato in crescita del 30 per cento rispetto al 2011, con un valore vicino ai 40 milioni di euro.

“Una politica estera aggressiva ci consente di dialogare non solo con i rivenditori edili, ma direttamente con le grandi imprese di costruzione italiane e straniere che necessitano di un partner in grado di dare loro valide soluzioni”, ha affermato Dario Roustayan, amministratore delegato di Pilosio.

In passato Pilosio ha preso parte alla realizzazione della stazione di Roma Tiburtina e al maxi-progetto del termovalorizzatore di Torino, e sta lavorando ora al nuovo Palazzo della Regione Piemonte.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta