Ciclismo, “Katusha” fuori dal World Tour

Il team di "Katusha" durante la presentazione della gara ciclistica "Vuelta", avvenuta in Spagna nel 2012 (Foto: Itar-Tass)

Il team di "Katusha" durante la presentazione della gara ciclistica "Vuelta", avvenuta in Spagna nel 2012 (Foto: Itar-Tass)

Esclusa dalle gare la squadra maschile russa, che non è stata selezionata dall'Uci tra i 18 team che parteciperanno alle prossime competizioni

La squadra maschile russa di ciclismo su strada “Katusha” non ha ottenuto la licenza per partecipare al World Tour del 2013. Lo conferma un comunicato stampa dell’Uci, l’Unione Ciclistica Internazionale.

Le licenze del World Tour, che danno diritto a partecipare alle gare ciclistiche più prestigiose, tra cui il “Giro d'Italia”, il “Tour de France” e la “Vuelta” spagnola, sono state accordate a 18 squadre, ma non al club russo.

Tra le formazioni scelte dall’Uci, figura anche il team danese Saxo-Tinkoff, capeggiato dal campione spagnolo Alberto Contador, che fino all’ultimo aveva rischiato di rimanere senza licenza.

Nel novembre 2011, la Commissione licenze dell’Uci aveva concesso alla “Katusha” la licenza per gli anni 2012-2015. Nel 2012, il ciclista spagnolo Joaquin Rodríguez, che gareggiava con il team russo, ha trionfato in due Grand Tour, occupando il secondo posto nel Giro d’Italia e il terzo nella Vuelta di Spagna.

Nella stagione 2012, Rodríguez si è contraddistinto quale miglior ciclista nella classifica individuale del World Tour, mentre la “Katusha” si è posizionata al secondo posto nella classifica a squadre Uci.

Stupore da parte del team di "Katusha", che ha dichiarato di non capire il motivo di tale sentenza: “La decisione dell’Uci è stata per noi una vera sorpresa - è stato detto dal team -. E non riusciamo a capire le ragioni di questa decisione”.

L'articolo originale è stato pubblicato su Ria Novosti

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta