Addio al padre del Winnie Pooh sovietico

L'artista e disegnatore Fedor Khitruk, famoso per la versione russa del cartone disneyano, è morto a Mosca all'età di 95 anni

Si è spento all’età di 95 anni Fedor Khitruk, padre della versione sovietica del cartone animato Winnie the Pooh, morto a Mosca il 3 dicembre 2012. Artista, regista e sceneggiatore, Khitruk è nato il 1° maggio 1917 nella città di Tver, vicino al Volga, a 160 chilometri a Nord Ovest della capitale russa.

Nonostante il peso dell’età, Khitruk non ha mai perso lo spirito che lo ha sempre contraddistinto. In molti, durante i suoi ultimi anni di vita, lo hanno interrogato in merito ai nuovi cartoni animati, al loro cambiamento e al futuro di questo settore. Le sue risposte, scrive Rossiyskaya Gazeta, sono sempre state molto scettiche.

“Mi dispiace aver perso fiducia nel futuro - aveva dichiarato prima di morire -. I cartoni sovietici si differenziano da quelli di oggi nell’anima. Nel loro spirito. Basta guardare i disegni animati di una volta, non per forza i miei, per capire che l’artista aveva messo in quei personaggi un po’ di sé stesso. Se mi chiedessero di produrre un cartone oggi, credo che inventerei qualcosa legato ai soldi”.

Figlio di un esponente della Rivoluzione del 1905, Khitruk si iscrisse nel 1934 all’istituto tecnico artistico di Mosca. Dopo alcuni rifiuti da parte della casa di produzione moscovita Soyuzmultfilm, riuscì a instaurare con essa una collaborazione che durò per molti anni, e che divenne il perno del successo dei film d’animazione sovietica.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta