A Krasnodar, puntando al Mar Nero

Situata nella Russia del Sud, Krasnodar si sviluppa sulle rive del fiume Kuban, a circa 148 chilometri a Nord-Est del porto di Novorossijsk, sul Mar Nero.

Krasnodar è il centro amministrativo dell'omonima regione, che comprende anche Anapa, Gelendzhik e Sochi, la città che ospiterà le Olimpiadi invernali del 2014.

Nel 1778 il comandante delle truppe del Caucaso, А.V. Suvorov, all'arrivo al fiume Kuban, iniziò a rafforzare i confini meridionali dello Stato. Il 30 giugno 1792 Ekaterina II inviò l'Esercito del Mar Nero (ex Zaporozhian) nelle terre della penisola di Taman allo scopo di proteggere i nuovi confini meridionali della Russia contro i Turchi.

Il primo distaccamento di cosacchi, guidato da S. Bely, arrivò qui dal mare e il 25 agosto 1792 giunse a Taman. Decine di anni dopo, in seguito all'abolizione della servitù della gleba, migliaia di contadini dalle province centrali si trasferirono sul Kuban.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta