Siderurgico, nuovi investimenti a Est

Il Gruppo Cividale di Tavagnacco (Udine) approda a Chelyabinsk, in Russia, per aprire una fonderia per il settore valvole "gas & oil"

Un investimento da 45 milioni di euro. A tanto ammonta il nuovo progetto del Gruppo Cividale di Tavagnacco (Udine), attivo nel settore delle fonderie e dell’acciaio, che ha annunciato l’apertura di una fonderia per il settore valvole “gas & oil”, in collaborazione con Finest Spa.

L’investimento, reso possibile grazie a una joint venture con alcuni soci locali, sarà realizzato in Russia, a Chelyabinsk, una città a circa 200 chilometri a Sud di Ekaterinburg. Un passo in avanti che consentirà al gruppo friulano di affermarsi ulteriormente nel mercato dell’Est, rafforzando la propria competitività e dando un’ulteriore spinta all’internazionalizzazione.


Una scelta dettata anche dalla necessità di arginare gli ostacoli burocratici e doganali legati alle esportazioni.


Grazie a questo investimento si darà inoltre maggiore concretezza anche ad alcuni accordi di collaborazione tra la Regione Friuli Venezia Giulia, la Regione di Chelyabinsk e Confindustria Udine.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta