Cambio di poltrone in Consolato

Enrico Nunziata, fino a oggi Console italiano a Mosca, chiude il mandato e passa il testimone a Piergabriele Papadia de Bottini. Ricoprirà la carica di Ambasciatore d’Italia a Chisinau, in Moldavia

Giro di poltrone in via Yakimanskaya Naberezhnaya a Mosca. Si è chiuso infatti il mandato per il Console italiano a Mosca Enrico Nunziata, che dopo quattro anni lascia la Russia e accetta la nomina, recentemente deliberata dal Consiglio dei Ministri, di Ambasciatore d’Italia a Chisinau, in Moldavia.


Il saluto a Nunziata è avvenuto il 26 novembre 2012 nella sede di Kransy Oktyabr, nel cuore di Mosca, alla presenza dell’Ambasciatore italiano Antonio Zanardi Landi.


Nato in provincia di Napoli, Nunziata ha iniziato la carriera diplomatica a metà degli anni Novanta, lavorando all’estero prima nell’ufficio commerciale dell’Ambasciata italiana a Khartoum, in Sudan, e poi a Tirana, per approdare infine nella capitale russa.


Nunziata ha lavorato inoltre nella Direzione Generale Italiani all'estero e Politiche Migratorie, ricorpendo poi il ruolo di Consigliere Diplomatico al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.


Al posto di Enrico Nunziata arriverà Piergabriele Papadia de Bottini.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta