I russi all'estero? Spendono e spandono

I russi in vacanza prediligono lo shopping (Foto: Gettyimages/Fotobank)

I russi in vacanza prediligono lo shopping (Foto: Gettyimages/Fotobank)

La Federazione è entrata in classifica tra i cinque Paesi con i cittadini che vanno in vacanza con le tasche piene e le mani bucate

È opinione comune che i turisti russi vadano all’estero pieni di soldi e di carte di credito. Nel 2012 la Russia è entrata a far parte dei primi cinque Paesi i cui cittadini amano spendere e spandere.

Avanti a tutti ci sarebbe la Cina, seguita da Polonia, Malesia e Argentina. In media i turisti di questi Paesi spendono più di mille euro a viaggio. Per accogliere i russi Paesi come Egitto, Turchia e Tunisia hanno abolito i visti o ne hanno facilitato al massimo la concessione. Altrettanto hanno fatto alcuni Paesi di Europa, Asia, Africa e America Latina. Cipro ha abolito la tassa consolare, la Croazia ha abolito i visti durante l’alta stagione.

Secondo Irina Scegolkova, addetto stampa dell’Agenzia federale per il Turismo, l’abolizione dei visti è alla base della generosità dei turisti. “Fra i Paesi più popolari troviamo in testa Turchia ed Egitto, che sono a basso costo. Quest’anno sono stati molto popolari Grecia e Spagna. La Spagna ha già concesso nel 2012 un milione di visti, il che ha fatto dire all’ambasciatore spagnolo a Mosca che dinanzi a questa situazione parlare di visti è anacronistico”.

All’estero russi spendono principalmente in due modi. Acquistano soggiorni in alberghi di lusso all inclusive oppure si concentrano sullo shopping. A calcolare queste spese ci pensano non solo i sociologi, ma anche le banche. Dice Maja Lomidze, direttrice dell’Associazione operatori turistici: “Secondo Citibank più di tutto i russi spendono negli Stati Uniti, benché come meta turistica l’America si collochi soltanto al trentesimo posto. In Spagna i turisti russi spendono in media 160 euro al giorno”.

Meno di tutti spendono all’estero i turisti di Stati Uniti, Giappone, Canada, Germania e Australia. La Russia intanto sta diventando una meta turistica sempre più appettibile. Nel 2011 ha accolto più di due milioni di turisti.

Per leggere la versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta