Film, anche l'Italia al Vgik di Mosca

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano e il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma in prima fila all’International Student Film Festival della capitale russa

Ci sarà anche il Belpaese in prima fila tra i partecipanti della nuova edizione del Vgik, l’International Student Film Festival di Mosca (dal 19 al 24 novembre 2012).

Con la proiezione “Those who stay”, la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano partecipa, insieme al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e molte altre scuole internazionali, all’appuntamento che dal 1961 richiama in Russia i giovani talenti del cinema.

Nato all’inizio degli anni Sessanta, il premio principale della prima edizione del Festival venne assegnato ad Andrei Tarkovsky e al suo “The boy and the dove”. Solamente negli anni Settanta l’appuntamento divenne “International”, iniziando a richiamare artisti non solo russi, ma provenienti da diverse parti del mondo.

Col tempo, l’elenco dei vincitori si riempì dei nomi di coloro che divennero i principali esponenti del cinema dell’Est: Nikita Mikhalkov, Aleksandr Petrov, Yuri Shiller, Elem Klimov, Artavazd Peleshyan, Sergei Solovyov, Irakly Kvirikadze.

Presieduta ogni anno da illustri esponenti del mondo dell’arte e della cinematografia, la giuria del festival torna nuovamente alla ricerca di giovani talenti.

Durante l’evento saranno proiettati anche alcuni capolavori del cinema italiano, come il film drammatico “Mamma Roma” di Pier Paolo Pasolini e “L’eclisse” di Michelangelo Antonioni.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta