Ritrovato il relitto del cargo carico d'oro

La nave, scomparsa con 700 tonnellate del metallo prezioso durante una tempesta, mentre solcava il Mar di Okhotsk, è a 25 metri di profondità. Si cercano i corpi dei marinai che erano a bordo

Rinvenuto dopo 10 giorni di ricerche, rese difficili dal maltempo, il cargo che trasportava 700 tonnellate d'oro, scomparso sulla rotta del Mar di Okhotsk, nell'Estremo Oriente russo, il 28 ottobre 2012, durante una tempesta.

La Amurskaia, nome della nave, è stata trovata dai subacquei del servizio di soccorso subito attivato a 25 metri di profondità, mentre continuano le ricerche degli otto membri dell'equipaggio che erano imbarcati. A dare notizia del ritrovamento del cargo scomparso l'Agenzia Federale russa per il Mare e il Trasporto fluviale, Rosmorrekhflot.

Della nave si era persa ogni traccia dopo l'allarme radio partito nei pressi dell'arcipelago delle isole Shantarsk, durante una tempesta, il 28 ottobre 2012.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta