Vorkuta rinasce dal suo passato

La capitale del gulag sa che i turisti la visitano perché la associano ai giorni più bui dello Stato sovietico, ma spera che essi scoprano che la città ha molto di più da offrire

La capitale del gulag sa che i turisti la visitano perché la associano ai giorni più bui dello Stato sovietico, ma spera che essi scoprano che la città ha molto di più da offrire

Alberto Caspani
Vorkuta, la città imprigionata nel ghiaccio, che evoca i giorni più bui del periodo sovietico