Russia, patria dell'hi-tech

Nella regione di Leningrado nascerà un nuovo centro per le nanotecnologie, punto di riferimento per le aziende e le nuove start up

Si chiamerà "Centro Nord-Occidentale per il Trasferimento delle Tecnologie” il nuovo centro per lo sviluppo e lo sfruttamento delle nanotecnologie, che nascerà nella regione di Leningrado sulla base di un accordo di cooperazione siglato tra istituzioni e aziende private. Un progetto che verrà realizzato grazie a un finanziamento pubblico pari a oltre un miliardo di rubli (poco meno di 30 milioni di euro).


Lo scopo del centro è quello di chiamare a raccolta le nuove aziende, che potranno usufruire delle strutture messe a loro disposizione, avviando inoltre numerose nuove start up. Verranno quindi selezionati progetti e finanziamenti per promuovere prodotti high tech, tecnologie nucleari e delle radiazioni, prodotti elettronici e sviluppo di nuovi materiali.

A sostegno del progetto, la società Rosnano si farà carico di reperire le attrezzature tecnologiche. Fra i partner principali si contano invece le più grosse istituzioni accademiche della regione.


Secondo le prime stime, il centro dovrebbe essere ultimato entro il 2014, mentre per il 2018 si prevede l’inizio dell’attività a pieno regime. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta