A Roma il cinema viene dall'Est

La nuova edizione del Festival Internazionale del Film della capitale italiana (dal 9 al 17 novembre 2012) ospita quattro pellicole russe, di cui una in concorso firmata dal regista Alexei Fedorchenko

Il canale televisivo russo "Rossiya 24" presenta in anteprima il film del regista Alexei Fedorchenko

Prima è stata la volta di Venezia. Ora tocca al Festival Internazionale del Film di Roma fare da cornice a una serie di lavori firmati da registi russi. Quattro film in programma, di cui uno in concorso, saranno presentati al pubblico della capitale italiana dal 9 al 17 novembre 2012.

Una selezione che porterà sul grande schermo i lungometraggi della Federazione, realizzati dai grandi autori contemporanei.

Ad aprire la lista, Alexei Fedorchenko, già noto al pubblico italiano dopo il successo registrato al Lido con i film “Silent Soul” e “First of the moon”. Ora torna in Italia, per gareggiare a Roma con la sua ultima produzione, “Spose celestiali dei mari di pianura” (Nebesnye zheny lugovykh mari).

Fuori concorso ci sarà invece “Aspettando il mare” (V ozhidanii morja) di Bakhtiar Khudojnazarov. La sezione CinemaXXI presenta “Delhi dance” (Tanets Deli) di Ivan Vyrypaev e il cortometraggio “Eternità” di Galina Myznikova, Sergey Provorov.

Seduto tra la giuria, insieme all’attrice italiana Valentina Cervi, ci sarà anche il regista e produttore russo di origine kazaka, Timur Bekmambetov.

Per maggiori informazioni:

www.romacinemafest.it

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta