L'Alto Adige corteggia la Russia

Il Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano Bernhard Kiem (a sinistra) ha incontrato i rappresentanti dell'Organizzazione Export Alto Adige (Foto: Ufficio Stampa)

Il Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano Bernhard Kiem (a sinistra) ha incontrato i rappresentanti dell'Organizzazione Export Alto Adige (Foto: Ufficio Stampa)

Il Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano Bernhard Kiem, a tu per tu con l’Organizzazione Export, per incrementare gli scambi economici con l'Est

Incrementare i già solidi rapporti economici tra la Russia e l’Alto Adige. Trovare, nelle relazioni già consolidate, nuove forme di collaborazione per rafforzare il gemellaggio tra le due realtà. Di questo ed altro ancora si è parlato durante l’incontro tra il Console Onorario della Federazione Russa a Bolzano Bernhard Kiem e l’Organizzazione Export Alto Adige, rappresentata dal direttore generale Hansjorg Prast e da Markus Walder, manager per l’internazionalizzazione.

Durante il colloquio si è posto l’accento sui rapporti economici già esistenti e su quelli che potrebbero spalancarsi in futuro. Evidenziando, in particolar modo, quelle relazioni che hanno permesso di incrementare l’interscambio commerciale.

Particolare attenzione è stata posta sulle imprese altoatesine. “Bisogna unire le forze e mettere a disposizione il proprio know how agli imprenditori che cercano di affermarsi nel mercato della Federazione – ha detto il Console -. Un mercato sempre più florido sul quale trovano spazio molti investitori, non solo locali, ma provenienti da tutta Italia”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta