Il meglio della pittura russa a Verona

Sette artisti, eredi della tradizione pittorica di fine Ottocento, saranno esposti dal 4 al 19 ottobre 2012 nella Chiesa di San Pietro in Monastero

Per due settimane Verona diventa patria dell’arte russa. Dal 4 al 19 ottobre 2012, la città veneta ospiterà la mostra “Il respiro del tempo”: un’esposizione che mette insieme i migliori pittori russi contemporanei, eredi della grande scuola di pittura di fine Ottocento, esposti nella Chiesa di San Pietro in Monastero (via Garibaldi, 3).

Un excursus tra i lavori di Dmitri Kholkin, Violetta Goldina, Viktoria Kuzmina, Irina Kovalevskaja, Elena Pavlova, Ekaterina Rikota e Marianna Chiajkina, le cui tecniche artistiche affondano le radici nel passato e traggono ispirazione dai maestri Kostantin Korovin e Valentin Serov, capaci di esaltare la bellezza, “quale canone di interpretazione della vita e del cosmo, dissentendo dalla pittura conservatrice di stampo ideologico”.

Organizzata dall’associazione Conoscere Eurasia, con il contributo di ArtFinance e Banca Intesa Russia, la mostra espone 53 tele che raccontano il viaggio dei sette pittori russi appartenenti al gruppo Xolst, nato nel 2010 per raccogliere gli artisti russi più affermati. Un percorso tematico dove “tempo e respiro scandiscono la vita e le sue emozioni attraverso il viaggio”. L'esposizione sarà inaugurata il 4 ottobre 2012 alle 18. 

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Ingresso libero    

Per maggiori informazioni:

www.conoscereeurasia.it

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta