Mitt Romney e la Russia: Non sapeva

Il candidato alla Casa Bianca americana Mitt Romney (Foto: Reuters / Vostock Photo)

Il candidato alla Casa Bianca americana Mitt Romney (Foto: Reuters / Vostock Photo)

Il candidato alle presidenziali Usa, che ha definito Mosca il nemico numero uno dell'America, non sarebbe stato a conoscenza che il suo fondo aveva acquistato azioni Gazprom e Yandex

Mitt Romney, che ha definito la Russia il nemico numero uno degli Stati Uniti, ha investito in società russe. Ciò è quanto emerge dai documenti fiscali del candidato alla presidenza degli Stati Uniti resi pubblici di recente. Il “blind” trust che gestisce i beni di Romney, ha acquistato l'anno scorso azioni del colosso Gazprom e del motore di ricerca Yandex.


Il politico molto probabilmente non era a conoscenza degli investimenti del suo equity fund, afferma Dmitri Postolenko, responsabile della gestione portafogli della società “Kapital’’ Upravlenie Aktivami”. Eppure, anche se Romney ne fosse stato a conoscenza, non si sarebbe di certo fermato.


“Trattandosi di un blind fund, Mitt Romney non sapeva che il denaro veniva investito in Russia. Tuttavia se si considera il momento in cui il candidato repubblicano si è dedicato attivamente alle sue attività di investimento - quando cioè la Russia era uno dei mercati più interessanti da questo punto di vista - allora viene da pensare che, nonostante i suoi attuali slogan politici, il politico abbia sfruttato le condizioni favorevoli di investimento. Credo che tutto il discorso di Mitt Romney contro la Russia, la sua idea della Russia quale nemico numero uno, non siano altro che degli slogan politici, che non hanno alcun legame con quelle che saranno le sue decisioni politiche future, qualora venga eletto presidente degli Stati Uniti”, ha dichiarato l’esperto.

I numerosi critici di Romney si sono scagliati contro il discutibile – a loro avviso – patriottismo di tali investimenti. Gli avversari politici del repubblicano hanno affermato che le azioni del candidato sono in disaccordo con le sue parole.


Mitt Romney ha ripetutamente attaccato il governo russo. La dichiarazione più scioccante è stata fatta all'inizio di quest'anno: “La Russia è una figura ostile sulla scena mondiale. Il nemico geopolitico numero uno degli Stati Uniti. Questo Paese ha sempre preso le parti dei peggiori attori del mondo. Le potenze nucleari di Corea del Nord e Iran sono le principali minacce nucleari del mondo. Chi si schiera sempre in loro difesa? La Russia, e spesso con il sostegno della Cina”.


Secondo le fonti, il blind fund di Mitt Romney, che in teoria opera in piena autonomia, ha investito anche in azioni delle società tedesche Adidas e Volkswagen, della giapponese Toyota, della compagnia petrolifera cinese Cnooc e della banca brasiliana Itau.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta