Trasporti, passeggeri schedati

Sulla base di un nuovo provvedimento, i viaggiatori che attraverseranno i confini delle regioni russe saranno sottoposti a controlli

Viaggiare sotto gli occhi del Grande Fratello. A partire dal 1° luglio 2013, i passeggeri che attraverseranno i confini delle regioni in Russia, verranno schedati. Il provvedimento, reso noto da Gazeta.ru, sarà messo in atto sulla base di una direttiva del Ministero dei Trasporti per “motivi di sicurezza”.

“Tutte le informazioni verranno comunicate dagli impiegati addetti ai controlli, indicati dal Ministero dei Trasporti”, ha fatto sapere Evgeny Tkachenko, capo reparto del dipartimento per lo sviluppo dei trasporti del Ministero, ripreso da Gazeta.ru.

Ai passeggeri verranno quindi richieste le loro generalità, dai dati anagrafici al numero del documento di riconoscimento, fino alla “registrazione”. Secondo la nuova normativa, sarà necessario anche indicare la rotta e la destinazione del viaggio.

L’archivio, che servirà a tracciare gli spostamenti dei cittadini che potrebbero essere considerati “sospetti” da parte delle forze dell’ordine, sarà quindi inserito nel database dei servizi segreti.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta