Samovar "vivente" da record

Oltre tremila studenti dell'Università di Tula si sono dati appuntamento nella piazza principale della città per battere un nuovo e curioso primato

Tremila studenti nella piazza principale di Tula, nella Russia Europea, per battere un nuovo record: creare il samovar vivente più grande del mondo. Il curioso flashmob è stato organizzato dai ragazzi dell’Università Statale di Tula, che si sono riuniti per dare vita a un grosso e colorato samovar, simbolo tra l’altro della città situata a quasi duecento chilometri a Sud di Mosca, affacciata sul fiume Upa.

“L’idea è nata nella primavera del 2012, quando abbiamo deciso di metterci insieme, davanti alle meraviglie della nostra città, di fronte al cremlino locale, per questa curiosa iniziativa”, ha spiegato uno degli organizzatori, Alexei Levchenko.

Secondo gli ideatori del progetto, l’opera, lunga quasi cento metri, risulta essere la più grande del mondo.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta