Cresce l'export verso Mosca

A giugno 2012 l'Italia ha registrato un +11,6 per cento nelle esportazioni, riconfermandosi al quinto posto, su scala mondiale, per volume di scambi con la Federazione

Decolla l’export italiano verso la Russia. Secondo i dati più recenti, resi noti in occasione della presentazione del Forum Eurasiatico (Verona, 18 e 19 ottobre 2012), a giugno 2012 le esportazioni del Belpaese verso Mosca hanno registrato un aumento dell’11,6 per cento, pari  a 900 milioni di euro. 

Cifre in aumento anche nel primo semestre 2012, quando l’interscambio con la Russia ha registrato un +5,1 per cento (+9,1 l’export, +3,1 le importazioni).

L’Italia si conferma quindi in cima alla classifica dei Paesi capaci di tessere strette relazioni economiche e commerciali con la Federazione: preceduta solamente da Cina, Germania, Paesi Bassi e Ucraina, la Penisola è al quinto posto al mondo per volume di scambi con la Russia. 

"Italia e Russia - ha dichiarato l’ideatore del forum, presidente di Banca Intesa Russia e dell’Associazione Conoscere Eurasia, Antonio Fallico -, presentano una serie di complementarietà che si stanno rivelando strategiche per lo sviluppo reciproco". 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta