Tre giorni per Tarkovskij

A Venezia si ricorda il celebre regista sovietico, con una tre giorni interamente dedicata a lui e ai suoi film. Dal 3 al 5 ottobre 2012
I film del regista russo Andrei Tarkovskij protagonisti a Venezia

Remembering Tarkovskij. In memoria di Tarkovskij. Il regista, autore di “Solaris” e “L’infanzia di Ivan”, viene ricordato a Venezia con “Tarkovskiana”, progetto legato alla celebrazione degli ottant’anni dalla nascita del talento sovietico, che negli anni ha ispirato numerosi artisti come Aleksandr Sokurov, tra l’altro vincitore dell’edizione 2011 della Mostra del Cinema di Venezia, e Wim Wenders.

Una maratona cinematografica per riproporre i migliori lavori del regista sovietico, morto a Parigi, dove è stato sepolto nel celebre cimitero di Sainte Geneviève de Bois.

Il 3 ottobre 2012 dalle 15 fino a mezzanotte e mezza, presso il Cinema Giorgione, si terranno le proiezioni dei film “Lo specchio” (ore 15.30), presentato dall’attrice protagonista Alla Demidova; “L’infanzia di Ivan” (ore 17.30); “Andrei Rublev” (ore 19.15) e “Sacrificio” (ore 22).

Il 4 ottobre 2012 invece, a partire dalle 14, l’Auditorium Santa Margherita dell’Università di Venezia ospiterà le proiezioni di “Solaris” (ore 14.30), introdotto dall’attrice protagonista Natalia Bondarchuk. Faranno seguito poi “I killer” e “Il rullo compressore e il violino” (ore 17.30), “Stalker” (ore 18.45) e “Nostalghia” (ore 21.45).

La tre giorni si concluderà il 5 ottobre 2012 (dalle 9 alle ore 12 e dalle 15 alle 19) all’Auditorium Santa Margherita, con il convegno internazionale “Remembering Andrei Tarkovskij. Un poeta del sogno e dell’immagine”, al quale parteciperanno gli studiosi Luigi Perissinotto, Fabrizio Borin, Valerij Sirovskij, Natalia Nusinova e Davide Giurlando, con alcune relazioni dedicate alla Venezia di Tarkovskij e al culto della guerra nel cinema russo-sovietico, fino al “problema del muto e del sonoro nell’Andrei Rublev” e agli oggetti “tarkovskiani”. Nel pomeriggio l’appuntamento proseguirà con la presentazione dei volumi dedicati alla vita e all’attività artistica di Tarkovksij: “Nostalgie, c'est pour toujours: omaggio ad Andrei Tarkovskij” di Riccardo Zipoli  e “Tarkovskiana 1. Arti, cinema e oggetti nel mondo poetico di Andrei Tarkovskij”, di Fabrizio Borin.

L’evento sarà completato con l’allestimento di alcune fotografie che immortalano il regista, tratte da un’esposizione realizzata da Anastasia Aleksandrova.

Nato come terza edizione del festival del cinema russo “Ruskino” a Ca’ Foscari, l’evento è realizzato grazie alla collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari, il Centro di Alti Studi sulla Cultura e le Arti della Russia, la Fondazione per le Iniziative Sociali e Culturali presieduta da Svetlana Medvedeva, il Ministero della Cultura della Federazione Russa, il Comune di Venezia, l’Associazione “Venezia-Russia” e la Fondazione di assistenza sociale ed economica al cinema nazionale “Fond kino”.

Per maggiori informazioni:

www.unive.it/csar

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta