Sberbank verso la privatizzazione

La Banca Centrale Russa ha annunciato la vendita del 7,58 per cento del capitale del più grande istituto di credito russo

Era stato rinviato in attesa di tempi migliori. Ora, come annunciato dall'Ad German Gref a Reuters, è arrivato “il giorno migliore che si potesse immaginare negli ultimi 15 mesi per prendere la decisione”. Sberbank, la più grande banca statale russa, ha avviato un processo di privatizzazione parziale, così come annunciato dalla Banca Centrale Russa, mettendo in vendita il 7,8 per cento del suo capitale, per un valore di cinque miliardi di dollari.

La quota sarà messa in vendita in rubli e in dollari sui mercati internazionali, per un’offerta che durerà tre giorni, ma potrebbe essere chiusa anche in anticipo. Dal canto suo, Gref confida in un interesse da parte di Cina, Singapore e Hong Kong.

Lo Stato ora manterrà una partecipazione del 50 per cento più un’azione. L’operazione fa parte di un ampio piano di privatizzazioni lanciato dal governo russo.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta