La Valle d'Aosta punta sulla Russia

La regione investirà 186mila euro per attrarre nuovi turisti dalla Federazione. Una campagna promozionale che riguarderà anche Ucraina e Kazakhstan

La Valle d’Aosta corteggia la Russia. Nonostante la crisi globale, il mercato della Federazione continua a restare a galla, contribuendo a incrementare il flusso di turisti in Italia. In primis nella regione alpina.

E proprio per non interrompere questo idillio con la terra degli Zar, l’amministrazione valdostana ha deciso di investire 186mila euro in attività promozionali in Russia: campagne pubblicitarie, contatti con i principali tour operator e eventi promozionali, per attirare dall’Est i nuovi amanti della montagna.

La campagna, che verrà estesa anche a Ucraina e Kazakhstan, si farà spazio anche sull’on line, con l'ampliamento della pagina Web "lovevda" e l’acquisto di spazi pubblicitari per promuovere la Valle d’Aosta sui principali siti Internet dedicati allo sci, all’alpinismo e agli sport invernali.

Il progetto, che verrà portato avanti da settembre 2012 ad agosto 2013, comprenderà l’organizzazione di alcuni eventi (tra cui la partecipazione alla fiera "Mitt" di Mosca e al “Karnaval” di Ekaterinburg) e la pubblicazione di una guida alle Alpi, realizzata a opera della Federazione Alpinistica Russa. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta