L'Italia in vetrina in Russia

Degustazioni, mostre e masterclass in occasione del Festival Italian Week, dal 18 ottobre al 2 novembre 2012 a Mosca. L'en plein a Samara dal 6 al 17 dicembre 2012

Le ricette e i piatti italiani, come la pizza, saranno in prima fila al Festival Italian Week (Foto: Ufficio Stampa)

Sarà una fiera del gusto, della bellezza e della tradizione. Tradotto in sintesi, del Made in Italy. Anche quest’anno Mosca ospita una nuova edizione del festival Italian Week (dal 18 ottobre al 2 novembre 2012), una maratona alla scoperta del Belpaese, attraverso la cucina, il turismo, il cinema, e i segreti di una cultura secolare.

L’evento, pensato per mostrare un’Italia diversa dai soliti percorsi turistici, riunisce artisti, esperti, chef e aziende enogastronomiche, insieme per ricreare una fotografia perfetta dei sapori e dei colori dello Stivale.

La kermesse prevede infatti incontri culinari per svelare i segreti del vero tiramisù e per apprezzare al meglio il gusto del tartufo, grazie anche alla collaborazione della boutique gastronomica Black and White, rappresentante dell’azienda Tartuflanghe in Russia, specializzata nel commercio dei tartufi.

Insieme ai partecipanti italiani, come l’artista Cristiano Righi, gli ospiti avranno la possibilità di gustare i vini dell’azienda Fantinel, e di apprezzare la vera grappa italiana o il prosecco veneziano. Imperdibile inoltre il viaggio alla scoperta della città di Bologna e dell’intera Emilia Romagna, in compagnia di Marianna Forni e Neima Sitawi.

La manifestazione sarà completata da masterclass e da un’esposizione fotografica realizzata da Svetlana Privalova, che ha documentato la realizzazione dei prodotti enogastronomici di marchio Dop, Doc e Docg. 

Dal 6 al 17 dicembre 2012 il Festival toccherà anche la città di Samara.

Per saperne di più, clicca qui.

Per visualizzare il programma della manifestazione, clicca qui.

Per maggiori informazioni:

Centro Commerciale Afimall City

Presnenskaya Nab., 2 - Mosca

+7 905 775 76 32

ea@pr-area.ru

www.italianweek.ru


Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta