Mosca on the road

È entrato in funzione il primo servizio autobus per turisti, pensato per chi vuole visitare la città comodamente seduto, lungo un percorso di dieci chilometri

Si può fissare la statua di Aleksandr Pushkin dritto negli occhi, dai quattro metri di altezza del secondo piano del nuovo bus turistico di Mosca. Il primo, in assoluto, che ha iniziato a circolare lungo le strade della capitale russa, alla scoperta dei luoghi simbolo della città.

Dal 25 agosto 2012 è infatti entrato in funzione un nuovo servizio autobus che, prendendo spunto da molte altre capitali europee, offre comodi tour turistici pensati per i visitatori: dalla via Tverskaya alla Piazza Rossa, dal Teatro Bolshoj fino alla Cattedrale di Cristo Salvatore. 

Di un colore rosso acceso, rivestito con i disegni delle cupole di San Basilio, il bus, della compagnia City Sightseeing, ha iniziato a circolare accogliendo i turisti per un viaggio lungo un’ora, accompagnato dai commenti delle audioguide in tre diverse lingue: russo, inglese e tedesco. Ogni ospite viene infatti dotato di auricolari, collegabili al sedile, attraverso i quali poter ascoltare le spiegazioni sui palazzi e sulle piazze.  

Video tratto da Ria Novosti

“Si tratta di un servizio che da noi ancora mancava – ha spiegato durante il giro di inaugurazione Sergei Shpilko, rappresentante del Comitato per il turismo -. È un segnale forte di come la città si stia ulteriormente aprendo ai visitatori, soprattutto a quelli stranieri, proiettandosi verso un rapido sviluppo dell’industria del tempo libero e del turismo”.

Seicento rubli (circa 15 euro), il costo del biglietto intero. Quattrocento rubli (10 euro) invece il prezzo per bambini e pensionati; 300 rubli (circa 7,50 euro) per gli studenti. I dieci chilometri di tragitto, con partenza in piazza Bolotnaya, prevedono 18 fermate e la possibilità di godere del panorama en plain air grazie al tettuccio apribile del piano rialzato del bus.

“Questo servizio è attivo da anni in molte altre città come Milano, Madrid, Londra, New York e Berlino – ha detto il rappresentante della compagnia, Jan Kupar -. Si tratta spesso di città dove nevica e piove nel periodo invernale, proprio come a Mosca. Il servizio viene comunque garantito 365 giorni all’anno. Siamo sicuri che sarà un successo anche per la Russia”.  

Il servizio resterà attivo nei giorni feriali dalle 10 alle 18, e nei giorni festivi dalle 10 alle 19, con un intervallo di venti minuti. I tour notturni sono invece previsti rispettivamente dalle 20 alle 21.30 e dalle 19.30 alle 22. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta