Federcalcio, Tolstykh presidente

L'ex giocatore è stato nominato per i prossimi quattro anni dopo le dimissioni di Fursenko. Tra gli obiettivi, risollevare le sorti del calcio russo, soprattutto in previsione dei Mondiali che la Federazione ospiterà nel 2018

Sarà Nikolai Tolstykh a guidare la Federcalcio russa per i prossimi quattro anni. La notizia è arrivata dopo la riunione straordinaria durante la quale i delegati arrivati a Mosca da tutto il Paese hanno espresso la propria preferenza, consegnandogli la carica di presidente con 148 voti favorevoli su 270.

Un mandato che arriva dopo il passo indietro di Sergei Fursenko, dimessosi a seguito della clamorosa eliminazione della Russia agli Europei di calcio.

“Ringrazio tutti per la fiducia. Si tratta per me di una grossa responsabilità. E farò di tutto per sviluppare il calcio russo e per non tradire la vostra fiducia”, ha dichiarato Tolstykh, così come riportato dal quotidiano russo Rossiyskaya Gazeta.

Tolstykh, ex calciatore della Dinamo Mosca, è stato in passato anche presidente della Lega Calcio russa dal 1992 al 2000.

Tra le sfide principali da affrontare, i Mondiali di calcio che la Russia ospiterà nel 2018: un risultato ottenuto sbaragliando le candidature di Gran Bretagna, Spagna/Portogallo e Belgio/Paesi Bassi.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta