Biennale, premiata la Russia

A Venezia è stato assegnata una menzione speciale della giuria al padiglione della Federazione che mostra le meraviglie della città dell'innovazione, Skolkovo

"Il progetto della città dell'innovazione ha ricevuto una menzione speciale della giuria per l'approccio dialettico a passato, presente e futuro del Paese, che si presenta attraverso la tecnologia moderna. Nel padiglione la giuria si è trovata immersa nel mistero magico che è un'ingannevole rappresentazione visiva", si legge nel messaggio che motiva la menzione speciale della giuria assegnata al Padiglione Russia alla Biennale di Architettura di Venezia.

Il padiglione russo apre gli occhi sul concetto di pianificazione urbanistica di Skolkovo, mostrando le innovazioni e le scelte architettoniche dei suoi edifici, simbolo della città. Nello spazio espositivo anche tutte le informazioni sul presente e il futuro della città virtuale e i visitatori potranno leggere dati continuamente aggiornati mediante i loro tablet.

Durante la premiazione, ha illustrato il padiglione il critico dell'architettura e commissario a Skolkovo Grigory Revzin. Un altro curatore - Sergei Choban - è stato nominato capo architetto di Mosca. Alla premiazione anche Sergei Kuznetsov e Valery Kashirina.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta