In arrivo il test per gli immigrati

Dal 2013 gli stranieri che vogliono vivere in territorio russo dovranno sostenere un esame di lingua, storia e diritto, così come annunciato a maggio 2012 dal Presidente della Federazione Vladimir Putin

È in arrivo un esame per tutti gli immigrati. A partire dal 2013, infatti, gli stranieri che vogliono vivere in territorio russo dovranno sostenere un test di lingua, storia e diritto.

La richiesta era stata avanzata dal Presidente russo Vladimir Putin a maggio 2012, che aveva definito questo provvedimento “un modo per facilitare l’integrazione dei migranti”.

Secondo i dati forniti dal dipartimento per l’immigrazione della Federazione Russa, ogni anno nel Paese arrivano 13-15 milioni di persone, di cui il 77 per cento provenienti dalle Ex Repubbliche, e un 10 per cento dall’Unione Europea. Solamente un terzo di loro si ferma nel territorio russo per un breve periodo.

Nello specifico, a metà aprile 2012 in Russia si sono registrati circa 9,7 milioni di cittadini stranieri, di cui 3,5 milioni arrivati non per motivi di lavoro, e 3,7 milioni considerati gruppi a rischio. In generale, secondo i dati riportati da Ria Novosti, i lavoratori migranti non superano i 7 per cento del totale dei lavoratori. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta