Al Festival del Cinema d’Arte di Asolo

Film con un omaggio a Tarkovskij, mostre e premiati dalla Federazione alla XXXI edizione dell'Asolo Art Film Festival (Aaff), dal 18 al 29 agosto 2012, al Teatro Eleonora Duse del comune trevigiano

Tanta Russia, non solo cinematografica, al XXI Asolo Art Film Festival (Aaff), dal 18 al 29 agosto 2012, al Teatro Eleonora Duse del comune trevigiano.

La Rassegna Speciale Cinema Russo propone diversi film, tra cui: "The Reverse Side of Stalker", di Igor Majboroda, il racconto della drammatica storia di vita e di lavoro di uno dei più leggendari direttori della fotografia russi, Georgi Ivanovic Rerberg (1937-1999). Majboroda ricostruisce il dietro le quinte di "Stalker" (1979), di Andrej Tarkovskij.

E ancora l’iniziativa con l’Istituto italiano di Cultura a San Pietroburgo e l’istituto centro multimediale “Lendok” di San Pietroburgo per la proiezione di alcuni video documentali e storici di produzione russa come "Two Highways" di Aleksandr Markov e Nick Teplov, sulla vita dell’artista.

Nell'ambito, invece, di mostre ed eventi “Fuori” dalla sala cinematografica, sono state organizzate esposizioni dedicate alla Russia, che si si svolgeranno dal 18 agosto al 16 settembre 2012. Presso la Pinacoteca del Museo Civico di Asolo sarà ospitata la collettiva di fotografia "Mother Russia", che raccoglie una serie di ritratti femminili realizzati da importanti ed emergenti fotografi russi, Igor Starkov, Sasha Rudelsky, Anastasia Khorashilova, Max Sher, Katerina Belkina e altri.

La Gipsoteca "Antonio Canova" di Possagno ospiterà due allestimenti: il progetto "Generations of Winter" della russa Polina Pakhomova, una reinterpretazione visiva del racconto del romanzo storico di Vasily Aksyonov che narra della repressione stalinista. Il secondo progetto è quello di Stefano Seconetti Seconde, artista proveniente da Buenos Aires con origini possagnesi, che realizzerà un installazione dedicata alla pace e alla memoria della campagna di Russia.

Presso le Sale espositive Gobbato, inoltre, sarà allestita la mostra personale di Olga Chagaoutdinova: foto e video installazioni sul ruolo della donna nella società contemporanea. Nella Torre Reata, infine, una suggestiva installazione audiovisiva dedicata alla memoria del poeta russo e premio Nobel per la letteratura Josif Brodskij.

Russia anche sugli allori in tema di premiazioni. Il Premio Eleonora Duse, riservato figure femminili distintesi per il loro merito artistico, sarà infatti consegnato alla russa Olga Chagaoutdinova, per la sua ricerca sugli aspetti culturali e iconografici della società russa

Per maggiori informazioni cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta