Internet per tutte le età

Pensionati russi frequentano corsi di alfabetizzazione informatica per anziani come parte del programma Generation Link a Kaliningrad (Foto: Igor Zarembo / RIA Novosti)

Pensionati russi frequentano corsi di alfabetizzazione informatica per anziani come parte del programma Generation Link a Kaliningrad (Foto: Igor Zarembo / RIA Novosti)

Nonostante l'iniziale scetticismo, anche in Russia stanno prendendo piede servizi on line semplici e funzionali, pensati ad hoc per gli anziani

Moltiinvestitori russi e straniericontinuano a essere abbastanzascettici in merito ai servizi on linerivoltigli anziani, ma le imprese che creanoprodotti per utenti “ormai non più giovani” sonocerte chehanno a che farecon un settore potenzialmente moltoredditizio.


IvanOsadchiyha iniziato a preoccuparsi della poca dimestichezza delle vecchie generazioni nei confronti del Web (e di conseguenza del loro isolamento dal resto della famiglia) due anni fa, quando l’ex consulente del gruppoMcKinseyviveva a NewYorke suo padre, 70enne, è stato portato inun centro specializzato inmalattie cardiachea Mosca.“Non riuscivo acontattarloed eromolto preoccupato”, confessa Osadchiy.Così ha deciso dicreare un servizioper aiutare gli anziani aimparare le basidella comunicazione on line.

Nipoti premurosi
Osadchiyè riuscito ad attirarealcuni investitori, ha ingaggiatoun team di programmatorie,nei primi mesi del2012,ha lanciato Family Ribbon, un servizio on lineche consentea chi muove i primi passi su Internet di familiarizzare conSkype, Facebook e altri servizi per la condivisione di immagini. “Il software èprogettato per le comunicazionifamiliaried è rivolto a tutte le fasce d’età, ma soprattuttoa giovani e anziani - afferma Osadchiy -.Vanta un’interfaccia molto intuitiva che può essere impostata e controllata anche a distanza. Il programmadispone inoltre di un servizio di promemoria che consente agli utenti di annotarsi i compleanni e gli orari in cui prendere le medicine. Le impostazioni di protezione consentonodi controllarei contattidegli utentiinespertie di salvaguardarli da eventuali truffe, che chiedono agli anziani trasferimentidi denaro via Web”.

“Molti investitorisi dimostrano scetticicirca questosegmento del mercato, convinti che le generazioni dai 50 anni in susiano socialmenteed economicamentepassive”, avverte Osadchiy.Questo scetticismoè stato alimentatodal fallimentodi alcunestart uptecnologiche,come ad esempioil servizio telefonicoper anzianiJitterBuge il servizioon line "Presto", che mediante un sistema di stampanti integrate permetteva la stampa di e-mail.Magli anzianihanno ancora bisognodi comunicarecon le loro famiglieed è qui chesi inserisce Family Ribbon.


Le statistiche dimostrano che non appenagli anziani iniziano a prendere confidenza con la Retetendono a trascorrerepiù tempo su Internetrispetto agli adolescenti", dichiara Osadchiy, citando l'esempio di Cindy, 87anni,originaria dello Utah, che fino a poco tempo fa non sapeva neanche accendere un pc ed è riuscita a imparare autilizzare ilnuovo servizioin poco tempo, spinta dal desideriodi comunicarecon i suoisei figlie trentanipotie pronipoti.

A giugno sono state rilasciate due nuove versioni in lingua russaperiPade Windows, scaricabili all'indirizzowww.familyribbon.ru. La versione per iPadcosta 4,99 dollari, ma gli sviluppatorisi augurano in futuro diriuscire adistribuirlacome freewaree di fare solditramite i servizi aggiuntivi, come ad esempio i messaggi di testo, spiega Osadchiy.

Tour per pensionati
In Russia, il numero di utentiInternetcon più di60 anni che nel 2011 hanno aperto un profilo su un social network è più che triplicato.Nel febbraio 2011 la percentualeera del 15 per cento, ma nel giro di dodici mesi è salitaal 47 per cento, secondo i dati del Centro per lo studio dell'opinione pubblica, Vtsiom. Negli StatiUniti, il 40 per cento delle donne e il 20 per cento degli uomini con più di 60 annivivonoda solie normalmentelontano dai figli.

ArkadyMoreinis, direttoredel venture fundGlavstart, afferma che i servizion line russi dedicati alle personecon più di50 anni sonoancora in fase embrionale.Moreinis ritiene checi vorranno dai cinque ai sette anniaffinché questi progettidiventino realmente operativi.

Eppuresegmenti di mercatopiù tradizionalistanno giàoffrendo servizie impreseprogettati esclusivamenteper utenti pensionati. L'anno scorso, OlgaShtauberg, co-proprietaria del gruppoForafarm, ha presentato ForaFarmTravel, un'agenzia viaggi per clientiover 50.Itour offerti sono, di regola, un 10 per cento più economici rispetto al prezzo di mercatoe i turistisono accompagnati dauna guida e da un medico.

Adattiamo i tour agli anzianie alle loro esigenze: i volisono brevi, le escursioni non sono troppo stancanti e tutti i gruppi sono formati da turisti che hanno più o meno la stessa età”, afferma Irina Slovyova, responsabile delle pubbliche relazioni presso Forafarm. L’agenzia ha inoltre creato un club per i propri clienti chiamato Off-peak Season.I pensionatinon possono viaggiaremolto spesso, solo una voltao due volte all'anno, così possono trascorrere il resto del loro tempo al club”, spiega Solovyova.

Tutto per i baby boomer
I76 milioni dibaby boomer americanisi stanno avvicinandoall'età pensionabilee gli investitoristanno iniziandoa domandarsi sei servizi on linededicati agli anzianirappresentino un mercatocapiente epoco sfruttato.

Le americane SueKruskopfeNancyBushhanno ideato mywonderfullife.com, unsito Web che aiuta ibaby boomera pianificare e organizzareil propriofunerale, dal cateringalla scelta della bara.

In ogni caso, gli investitori si dimostrano piuttosto riluttantia finanziareprogetti simili.“Vogliamouna società chesia ogni giornonella mente delle persone, imprese che vantino una certa longevitàcon un cliente”, dice XanderMahoney, investitore professionistaalla DraperFisherJurvetson, una società di venture capital, e non “qualcosa a cui iscriversi un annoprima di morire”.


Ma ci sono anchestorie di successi. Diverse società di venture capitalhanno investito 20 milioni di dollari inun’impresache ha sviluppatoun segmentoper gli anzianisul sito Web caring.com. “Il successo di questoprogetto di assistenza agli anzianiè stato una sorpresa, giacché il servizioera rivolto alla risoluzione di un problema, non a un gruppo di età specifico -afferma AndyCohen, amministratore delegato di caring.com -. Family Ribbon di IvanOsadchiy à stata scelta come migliore iniziativa startup tra 200 progetti mondiali ed è stata registrata presso il Plugand Play Tech Center. Se questo non è già un riconoscimento importante, allorache cosa è?”.

L'articolo originale è stato pubblicato su Vedomosti

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta