Mosca investe sulle due ruote

A settembre 2012 verranno inaugurate le prime piste ciclabili che uniranno alcuni quartieri alle fermate metropolitane più vicine, per sposare una nuova filosofia "green"

Anche Mosca sposa la filosofia dei trasporti “green”. A settembre 2012 verranno aperte le prime piste ciclabili della capitale russa, che avranno il compito di integrare il servizio di trasporto pubblico, cercando di deviare una parte, seppur piccola, di pendolari, verso le due ruote.


I collegamenti serviranno per unire alcuni punti della città alle stazioni metropolitane. La prima pista ciclabile avrà una lunghezza di 5,4 chilometri e dal quartiere Kapotnya, a Sud-Est, arriverà fino alla fermata metropolitana di Marino.


Una seconda via ciclabile, lunga 7 chilometri, farà da ponte tra le stazioni Belyaevo e Chertanovskaya, a Sud.


E in attesa del taglio del nastro, già si pensa a un terzo collegamento, che unirà nuovi quartieri di una megalopoli che lavora per spostarsi in maniera più ecologica.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta