Olimpiadi, è pioggia di medaglie

La sollevatrice russa Tatiana Kashirina (Foto: Ria Novosti)

La sollevatrice russa Tatiana Kashirina (Foto: Ria Novosti)

Dopo il giro di boa ai Giochi la Russia porta a casa altri quattro ori nella lotta greco romana, nella ginnastica e nell'atletica, salendo poi sul secondo gradino del podio con la sollevatrice Tatiana Kashirina. Nel medagliere anche otto nuovi bronzi

Il medagliere russo si è riempito di nuove medaglie. Nelle ultime ore nei Giochi di Londra i russi sono riusciti a portare a casa altri quattro attesissimi ori, un argento e otto medaglie di bronzo. Per un totale di 42 medaglie conquistate in questi giorni di gare (dati aggiornati al 7 agosto 2012, ndr).

Il campione russo di lotta greco romana Roman Vlasov ha conquistato l’oro nella categoria dei 74 kg, vincendo la finale contro l’armeno Arsen Julfalakyan. Oro anche per la ginnasta Aliya Mustafina nelle parallele asimmetriche: la giovane russa si è imposta con 16.133, precedendo la cinese Kexin He.

Julia Zaripova ha vinto l’oro nei 3000 metri siepi femminile. Primo posto anche per Alan Khugaev nella lotta greco romana, categoria 84 kg. 

La sollevatrice russa Tatiana Kashirina, dopo aver conquistato il nuovo record del mondo per il sollevamento pesi, alzando 151 kg, si è aggiudicata il secondo posto nella sfida con la cinese Lulu Zhou, che ha vinto l’oro nel sollevamento pesi femminile, categoria +75 kg. La cinese ha alzato complessivamente 333 chilogrammi (146 di strappo e 187 di slancio), stabilendo il nuovo record mondiale.

Bronzo invece per Tatiana Arkhipova nella maratona femminile, così come il ginnasta Denis Ablyazin, arrivato terzo nella specialità corpo libero e secondo nel volteggio. Sono salite sul gradino più basso del podio anche le tenniste Maria Kirilenko e Nadezhda Petrova, mentre Maria Paseka ha portato a casa il bronzo nel volteggio. Terzo posto anche per Mingiyan Semenov nella lotta greco romana, categoria 55 kg.

Delusione infine per Elena Isinbayeva che nella finale del salto con l’asta ha portato a casa solo il bronzo. Terzo posto anche per Zaur Kuramagomedov nella lotta greco romana, categoria 60 kg, e per Evgenia Kolodko nel lancio del peso femminile. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta