Porta aperta sul Caucaso

Roma ospita mostre ed eventi dedicati al territorio racchiuso tra il Volga e il Mar Caspio. L'esposizione si terrà dal 20 al 27 luglio presso l'associazione Officine Fotografiche, con appuntamenti anche al Centro Russo di Scienza e Cultura

Uno sguardo sul Caucaso, per conoscere la storia, le tradizioni e la cultura di una terra troppo spesso dimenticata e inesplorata. Dal 20 al 27 luglio 2012 presso la sala dell’associazione culturale Officine Fotografiche (via Giuseppe Libetta, 1) a Roma si terrà l’esposizione del progetto Caucasus Morpheus. Un progetto multimediale che unisce testi, foto video e arte sulla storia e sulla filosofia del Caucaso e di uno dei popolo più antichi di questa terra: gli Adygo-Abkhazi (circassi).

 

Oltre alla mostra si terranno altri appuntamenti dedicati alla storia e alla cultura di questo territorio presso il Centro Russo di Scienza e Cultura di Roma (piazza Benedetto Cairoli, 6).

 

Il progetto, iniziato grazie a uno scambio epistolare tra l’artista russa Elena Aseeva e Madina Hakuashevoy, nata a Nalichik, capitale della repubblica russa del Karbardino-Balkaria, si pone l’obiettivo di divulgare la cultura circassa e le sue sfumature, coinvolgendo anche i bambini. 

Per maggiori informazioni:

Pittura, video, programma storico 

Dal 23 - 25 luglio 2012

Centro Culturale Russo

Piazza Benedetto Cairoli, 6 - Roma

Tel.: 06.88816333

info@centroculturalerusso.it

La mostra prosegue dal 20 al 27 luglio 2012

Officine Fotografiche

via Libetta, 1 - Roma (metro B Garbatella)

Dal lunedì al venerdì dalle 10.30 – 13.30/15.00 – 19.00

Chiuso il sabato e la domenica

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta