Internet, investimenti doppi in un anno

Foto: Itar-Tass

Foto: Itar-Tass

Significativo incremento di affari finanziari sul Web russo, sopratuttto nell'e-commerce, come rivela un rapporto pubblicato da Fast Lane Ventures, uno dei principali attori in campo

Fast Lane Ventures, nel suo ultimo rapporto, ha identificato non meno di 215 offerte di rischio nel 2011, rispetto alle 59 dell'anno precedente. Il volume totale degli investimenti nel settore russo delle nuove tecnologie in questi due anni ha raggiunto 765 milioni dollari (erano 540 nel 2011), senza contare le offerte che interessano aziende mature, in particolare Mail.ru Group e Yandex, quotata nelle Borse occidentali, e Ozon.ru, che ha generato 100 milioni di dollari nel 2011.

L'area di investimento prioritario, dunque, è l'e-commerce in senso lato. Questo settore rappresenta più della metà del volume totale degli investimenti. Secondo Andrei Kulikov, autore dello studio, "i giovani imprenditori hanno più opportunità per avviare imprese e dovranno lavorare sodo per ottenere finanziamenti per le fasi successive".

Ma solo due operazioni, sulle otto prese in esame, potrebbero essere definite vere e proprie "storie di successo": l'acquisto di Darberry da parte di Groupon  e quello di Qik da parte di Skype. Il mercato continua ad essere opaco: "Il numero di transazioni non pubbliche in Runet è approssimativamente equivalente al numero di offerte pubbliche", dice Kulikov. "Siamo a conoscenza di almeno 100-150 investimenti da parte di imprese e aziende non pubbliche, 20-30 importanti investimenti, come ad esempio now.ru, wildberries.ru, bonsport.ru, autoscout24.ru, promenad.ru, bigbuzzy.ru, mebelrama.ru, holodilnik.ru, booking.ru, quto.ru, zvooq.ru, bookmate.ru, e altri, le cui informazioni finanziarie sono completamente riservate". Se queste operazioni venissero conteggiate, il volume totale degli investimenti in società e start-up operanti nell'Internet russo potrebbe essere quantificato in circa 500 milioni di dollari nel 2010 e 1 miliardo di dollari nel 2011. 

Pubblicato per la prima volta su East-West Digital News

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta